Rispondi a: IL SALTO QUANTICO

Home Forum PIANETA TERRA IL SALTO QUANTICO Rispondi a: IL SALTO QUANTICO

#74873
Richard
Richard
Amministratore del forum

Riguardo al channeling vorrei trovare gli studi di cui parla Braden

https://www.altrogiornale.org/news.php?item.1404.1
Cominciarono a sospettare qualcosa i biologi dell’Istituto di Ricerche di Stanford a St. Francisco al Motorola Inst. Quando cominciarono a studiare non tanto gli schemi riguardanti il sonno ma i fenomeni riguardanti il channaling, le vere canalizzazioni, le canalizzazioni consapevoli. Durante i processi di canalizzazione, le persone erano collegate a dei macchinari. Vi voglio mostrare qui una mappa delle fasi cerebrali secondo una definizione che ne fa la scienza occidentale.
Questo è come definiamo gli stati del cervello.

Scoprirono che coloro che canalizzano informazioni in realtà iniziano a farlo in stato di veglia e non solo in alfa o beta e che probabilmente è la fase in cui la maggior parte si trova ora. Però se fate una pausa e vi accingete a dormire, forse entrate in interalfa, siete ancora svegli ma pur sempre rilassati. Queste fasi sono misurate in onde, in hertz, ciclo per ciclo. Così in stato di sonno profondo, in rilassamento la fase delta può misurare da 1,5 a 4 vibrazioni al secondo. Teta è da 4 a 8 vibrazioni al secondo. Alfa è da 8 a 12 vibrazioni. Quello che trovarono durante le canalizzazioni fu sconcertante per i ricercatori dell’università di Stanford, che ancora se ne stanno occupando.

————-

Per quanto riguarda il momento del salto, la tempistica ,vi do questo input

https://www.altrogiornale.org/news.php?item.3370.9

“INCONVENIENTI” MENTRE CI MUOVIAMO NELLA VIBRAZIONE DI QUARTA DENSITA'”

DW: Ancora, “tutti sono raccolti RELATIVAMENTE AL LORO PROGRESSO” quando la Terra esce dalle vibrazioni di 3D alla fine del ciclo. Un evento discontinuo. La risposta di Ra è MOLTO IMPORTANTE, perchè una volta che sappiamo QUANDO il pianeta “si è spostato attraverso la parte utile” della terza “dimensione”, allora sappiamo anche quando “tutti vengono raccolti relativamente al progresso”. Continuiamo a leggere la Sessione 6 per scoprire quanto siamo vicini a muoverci attraverso la “parte utile” della 3D:

Interrogatore: Qual'è la posizione del pianeta rispetto alla progressione dei cicli in questo tempo?

Ra: Io sono Ra. Questa sfera si trova ora in quarta dimensione. Il suo materiale è piuttosto confuso per i complessi di memoria sociale integrati nella sua coscienza. Questo non permette una facile transizione. Quindi, ci saranno alcuni inconvenienti.

Interrogatore: Questo inconveniente arriva in pochi anni?

Ra: Io sono Ra. Questo inconveniente o complesso [color=#990000]vibratorio disarmonico è iniziato diversi dei vostri anni in passato[/color]. Può continuare per un periodo approssimativo di 30 dei vostri anni. (1981+30=2011).

Interrogatore: Dopo questo periodo di 30 anni sto assumendo che questo diverrà un pianeta di 4D. Corretto?

Ra: Io sono Ra. E' corretto.

Interrogatore: E' possibile stimare quale percentuale della presente popolazione abiterà il pianeta di quarta densità?

Ra: Il raccolto non è ora, quindi la stima non ha significato.

DW: BANG! Ora tutto coincide. Vedete? Proprio dopo il 2013, la “stima” di quante persone RIMARRANNO QUA non viene data. Questo chiarisce che il “salto quantico”, il cambiamento “discreto” in una SFERA PIENAMENTE ATTIVATA IN 4D, con nuovi corpi di luce, ecc.., sarà nel 2013.

Come stabilito nella Sessione 1, quando Ra dice “inconvenienti”, intendono cambiamenti della Terra. Qua ci viene detto che questi cambiamenti continueranno fino al 2011-2013, in cui la Terra diviene un pianeta di quarta densità…e i cambiamenti della Terra si fermano.

La Terra DIVIENE UN PIANETA DI QUARTA DENSITA'. I nostri VEICOLI (corpi) cambiano. Abbiamo un SALTO QUANTICO.

Quindi Paolo , lo spostamento del sistema solare in una zona più energetica della galassia è in effetti iniziata anni fa ,ma il punto omega della carica energetica che (potrebbe) causerà il salto quantico (sempre ipoteticamente) è tra il 2011 e il 2013.

https://www.altrogiornale.org/news.php?item.3150.7

STATO PIANETOFISICO DELLA TERRA E DELLA VITA
del Dr. Alexey N.Dmitriev
Pubblicato in Russo, IICA Transactions, Volume 4, 1997

Correntemente questo nuovo scenario di eccesso energetico si è formato ed è stato osservato:

Nella ionosfera dalla generazione di plasma.
Nella magnetosfera dalle tempeste magnetiche.
Nell'atmosfera dai cicloni.

Questo fenomeno atmosferico altamente energetico, che è stato raro in passato, sta ora divenendo più frequente, intenso e mutevole nella sua natura. La composizione materiale della copertura di gas-plasma è in trasformazione.

E' piuttosto naturale per la vita sul Pianeta, essere soggetta a questi cambiamenti di condizione del campo elettromagnetico e a significative e profonde alterazioni dei meccanismi climatici della Terra. Questi processi fondamentali di cambiamento, richiedono nuove forme di adattamento per gli organismi viventi della Terra. Lo sviluppo naturale di queste nuove forme, può portare ad una revisione totale e globale della gamma di specie e vita sulla Terra.

—–
non mi piace parlare solo di favoline..