Rispondi a: Project Camelot…Wilcock, Cayce e Braden

Home Forum PIANETA TERRA Project Camelot…Wilcock, Cayce e Braden Rispondi a: Project Camelot…Wilcock, Cayce e Braden

#75125
farfalla5
farfalla5
Partecipante

Project Camelot, Domanda 12

Ciò che capiamo è che il Looking Glass e l’altra tecnologia ET collegata al portale temporale, gioca un ruolo riguardo a come il pianeta resiste al suo moto nell’attraversare il piano galattico.
L’impegno citato da Dan Burish del Majestic di chiudere gli stargate di fabbricazione umana (al fine di evitare una potenziale catastrofe) è una cosa reale e aiuterà davvero un transito morbido del nostro pianeta attraverso il piano galattico?

James, Risposta 12

Il transito della Terra non dipende affatto da qualche salvatore o tecnologia. Tenete a mente che la famiglia umana, gli esseri dimensionali, la Terra, la Natura e l’Universo sono unificati nel Tono di Uguaglianza (come descritto nella Filosofia dei WingMakers).

È per via di questa uguaglianza che la separazione non ha alcuna realtà. Tutto ciò che è separazione esiste nell’inganno o nel Sistema Mente Umana.
La Terra sta portandosi in questa uguaglianza e questo è tutto quel che serve. Parlare di stargate o di altre tecnologie di manipolazione del tempo alimenta solo l’inganno della separazione. È il dramma del SMU.

Project Camelot, Domanda 13

La saga dei WingMakers enfatizza la scoperta di ciò che può essere visto come un sistema di chakra del pianeta e un’attivazione che crea il collegamento utile a produrre un effetto tipo kundalini che porterà la Terra dalla terza alla quinta dimensione, quindi fuori dal cammino di Nibiru e da una qualche potenziale invasione di un’indesiderabile razza di esseri robotici. È un quadro tuttora preciso di ciò che deve succedere per evitare cataclismi e/o l’invasione?

James, Risposta 13

La tua è un’interpretazione interessante, ma non è corretta nell’intendimento. Innanzitutto, i sette siti dei WingMakers sono situati ognuno in ciascun continente, e non rappresentano il sistema dei chakra ma piuttosto il regno dei simboli celato in ogni cultura. La mitologia dei WingMakers è un ponte dalla Sovranità Integrale al Sistema Mente Umana, ed è progettata per risvegliare questo interesse abbandonando le maschere del SMU a favore dell’identità della Sovranità Integrale. È un processo di preparazione diverso per ciascun individuo, ma ogni individuo nello strumento umano è a vari gradi imprigionato nel SMU.

Ho già detto che il materiale dei WingMakers è codificato e che queste codifiche sono progettate per preparare l’individuo a risvegliarsi alle strutture più profonde (le mura esterne della prigione) e ad aiutare l’individuo sul suo cammino nel nuovo territorio della Sovranità Integrale. La Sovranità Integrale non è un regno ultramondano di piacere, bellezza, libertà, assenza di dolore e comodità. È, invece, la consapevolezza di come tutti siamo uno e uguali alla Sorgente Primaria e di come questo rende ciascuno di noi responsabile della prigione e della produzione delle sue disfunzioni.

Come si può da morti lasciare il corpo e muoversi in un meraviglioso e ispirante regno dei cieli quando i propri compagni umani sulla Terra soffrono in prigione inconsapevoli del loro SMU?
Qualcuno direbbe che è così per via del karma e che è per questo che si sono incarnati questi poveri esseri. Anche se ciò fosse vero, vi esonera questo dalla responsabilità di sostenere e aiutare i vostri compagni umani?
Ricordate, noi siamo tutti uno. Tutti noi esistiamo nel Tono d’Uguaglianza come sovranità unite e Sorgente Primaria.
Ciò che succede a uno succede a tutti.

Quando parlo di chi si è perso nella prigione senza saperlo, non mi riferisco agli oppressi – a chi muore di fame nei campi profughi, a chi soffre di insormontabili problemi di salute o a chi viene abusato (tanto per citarne alcuni). No, mi riferisco a virtualmente tutta l’umanità incarnata sulla Terra e a chi è passato al piano astrale o mentale e vi rimane tuttavia imprigionato. Se voi non avete realizzato il Sé come Sovranità Integrale, siete da qualche parte all’interno della prigione e, benché sia ovvio, bisogna dire che questo include le guardie e i secondini della prigione.

Ora, la forza robotica cui hai fatto riferimento (gli Animus, nella mitologia dei WingMakers) è una rappresentazione simbolica della forza oscura. Non sono reali, non nel senso di essere una minaccia per l’umanità, ora o in futuro.

Quelli che hanno elevato la propria coscienza e approfondito la loro percezione fino a poter percepire e aver esperienza della Sovranità Integrale – per quanto fugace – sono coloro che devono esprimere questo nuovo stato con sincerità e immediatezza. È il tempo del Nunti-Sunya, il messaggero della quiete o della vuotezza. Questo è l’antico termine codificato per la Fine dell’Imprigionamento. La “vuotezza” è la presenza quantica o lo stato dove vive la Sovranità Integrale.

Come ho detto in una risposta precedente, Nibiru non è più una minaccia per la Terra. La nostra minaccia è il Sistema Mente Umana e la sua natura di auto-perpetuazione….

Project Camelot, Domanda 14

Abbiamo un testimone che dice che gli Anunnaki sono qui e che lavorano con i governi attuali e sulla nostra base su Marte. Sei d’accordo? Il planetoide Nibiru contiene l’aspetto negativamente orientato degli Anunnaki e si sta dirigendo verso di noi?

James, Risposta 14

Concordo che gli Anunnaki siano qui, ma non che sono una minaccia. Come ho affermato prima, la vera minaccia è l’indifferenza della gente nel riportare ciò che è il loro mondo dal SMU alla Sovranità Integrale. L’Elite, a ogni livello, indirizza l’attenzione dell’umanità su quelle iniziative che costruiscono il mondo in funzione delle loro necessità. Il Nuovo Ordine Mondiale esiste ora e gli Anunnaki e le loro postazioni lo tengono ben sotto controllo. A prescindere da come lo si voglia chiamare, il mondo è davvero sotto un nuovo ordine, e all’interno dell’Elite c’è chi sta valutando la consapevolezza di questi cambiamenti delle masse e la loro reazione a essi.

Per esser certi di poter gestire la ribellione di massa dell’umanità, l’Elite si serve
dell’intrattenimento, dei media e dei sistemi di religione, governo ed educazione al fine di desensibilizzare l’umanità alle questioni reali e mantenere la sua attenzione su cose banali e superficiali, monitorando di continuo le sue reazioni a questo monitoraggio.

Potete controbattere che questa è paranoia, oppure che le persone sono semplici e facilmente manipolabili. Che scegliate l’uno o l’altro caso, avete attivato il vostro Sistema di Polarità. Complimenti. O risuonate al Sistema Mente Umana o risuonate alla Sovranità Integrale. Se risuonate a quest’ultima, allora permettete alla vostra risonanza di guidarvi e, con noncuranza, staccate l’attenzione da quegli elementi che riflettono o costituiscono il SMU.

Project Camelot, Domanda 15

Che cosa sai delle basi sulla luna e su Marte e delle varie razze (compresa l’umana) che sono là?

James, Risposta 15

Mi scuso se sembro un disco rotto che continua a ripetersi, tuttavia se da una parte rispondo affermativamente alla tua domanda, cioè che ci sono basi sulla luna (e su altri pianeti del nostro sistema solare), tuttavia molte di queste basi non si manifestano nella nostra dimensione umana.
In altre parole, un umano potrebbe stare davanti a queste basi e non percepirle per nulla. Questo fenomeno è simile a quello degli orb che le persone fotografano ma che non riescono a vedere con i loro occhi umani, come pure agli UFO ripresi dalle macchine fotografiche ma non osservati a occhio nudo.

La maggior parte dei veicoli spaziali extra-terrestri sono visibili (quando lo sono) solo per brevi periodi di tempo per via del sistema gravitazionale della Terra che “attrae” le loro navicelle nella nostra dimensione rendendole visibili ai nostri sensi. Sulla luna, questi campi gravitazionali sono ininfluenti.
Le basi furono impiantante da altre razze, soprattutto Anunnaki, come posti d’osservazione e depositi.

Project Camelot, Domanda 16

Quanto successo avranno i Poteri Costituiti (Powers-that-Be) nel sopravvivere a un’inversione dei poli o a cataclismi, nelle basi sotterranee che hanno costruito a tal scopo?

James, Risposta 16

Le basi sotterranee esistenti non sono immuni ai cambiamenti. Se la Terra/Natura vuole che tutta l’umanità percepisca la compressione che i mondi quantici hanno sui mondi manifesti, non ci sarà luogo dove evitarlo. Terremoti e inondazioni, per fare un paio di esempi, possono danneggiare le installazioni sotterranee come, se non più, possono danneggiarle sopra la terra.
Chi crede di poter manipolare la Terra/Natura senza conseguenze imparerà diversamente.

Per essere chiaro, riguardo alla Terra/Natura non sto suggerendo che ci siano imminenti o inevitabili terribili cambiamenti, sto invece dicendo che nessuno sarà immune dai loro effetti qualora ci fossero, perché noi siamo uno e uguali a tutto ciò che vive. Nell’Elite c’è chi crede di avere l’immunità, ma costoro sono così persi nei programmi del loro SMU che si illudono e si lavano il cervello a credere che le loro azioni non si ritorceranno su di loro seguendoli nella dimensione successiva, incastrandoli fin quando perdoneranno e saranno perdonati.

Questo perdono non è un’espressione biblica o un luogo comune religioso; questo perdono è la natura della Sovranità Integrale che rimane inaccessibile fin quando l’individuo che è nell’espressione umana (SMU) si ribella dentro di sé e proclama al suo universo locale: MAI PIU’! Mai più farò parte di questo inganno. Mai più contribuirò con la mia energia a opere ingannatrici. Mai più me ne starò ignavo mentre gli altri soffrono. Mai più mi dibatterò nel dubbio e permetterò a chi sta al potere di decidere del mio destino. Mai più sarò risucchiato nelle distrazioni dell’Elite. Mai più riserverò il mio attivismo per un tempo futuro… il tempo è ORA.

Se fate così – non solo a parole ma con le azioni – vedrete aprirsi nella vostra vita uno spazio, una specie di vuotezza e di quiete priva di abbellimenti o definizioni umane. Questo è il luogo in cui potete ergervi e irradiare l’unità, l’uguaglianza e la sincerità della Sovranità Integrale. Questo è l’attivismo che cambierà il mondo. Non saranno le organizzazioni, le sette o le armi a portare il cambiamento. Queste non possono tener testa all’Elite. Soltanto il Sé, la Sovranità Integrale che opera in armonia con la Terra/Natura, può contrastare l’Elite e inaugurare l’era della trasparenza e dell’espansione.

Quando esprimete un’autentica e assennata auto-valutazione in tutti i suoi elementi e
complessità, invitate i nuovi comportamenti della Sovranità Integrale. Questi sono tutti segni di perdono autentico; non è la resa bigotta e super-emotiva di un seguace in preda al senso di colpa che intona meccanicamente rituali di perdono. L’apatia, la cecità o l’assoluta devozione alla Griglia Denaro-Potere, lo stesso vale per quanto riguarda l’accesso allo stato di Sovranità Integrale. Ne sarete chiusi fuori. Il perdono è la formula attiva dell’auto-valutazione della vostra situazione del momento e l’applicazione di nuovi comportamenti in risonanza con la Sovranità Integrale. Riflettete sulla vostra vita in ogni istante e osservate se state operando all’interno del
Sistema Mente Umana o se state silenziosamente procedendo a tagliare i fili che vi legano. Se sentite che il vostro comportamento riflette uno stato di unità, uguaglianza e sincerità, allora siete in risonanza con la Sovranità Integrale.

Project Camelot, Domanda 17

Ti considereresti un viaggiatore del tempo ritornato per aiutare il pianeta durante questa transizione? Vedi qualche altro grande insegnante o figura di rilevanza da questo punto di vista?

James, Risposta 17

Come chiunque altro incarnato in uno strumento umano e che vive questo tempo, io sono il mio Sé sovrano e sono la Sorgente Primaria. Sono più consapevole di questo stato di qualcun altro, ma questa è l’unica differenza. Sono uno di quelli che si sono affacciati alla vita fuori dalla prigione e ne sono ritornato non con la descrizione dell’“altro lato” ma con opere codificate, tecniche e sistemi comportamentali in grado di aiutare le persone ad allinearsi con il loro Sé soprannaturale ed entrare nella nuova era della trasparenza e dell’espansione con maggior facilità.

Project Camelot, Domanda 18

La nostra filosofia è che nascondersi in piena vista è più saggio… o, in altre parole, che il miglior posto per nascondersi è all’aperto. Tu hai scelto di rimanere nascosto e, per lo più, anonimo.
Potresti spiegarci la filosofia che sta dietro a questo, la tua esperienza con i Poteri Costituiti, la loro sorveglianza su di te e il tuo lavoro, e quali sono le circostanze o condizioni che potrebbero spingerti a presentarti di persona in futuro?

James, Risposta 18

Il mio anonimato non è per nascondermi ai Poteri Costituiti. Io sono un essere infinito proprio come voi e chiunque altro. Il motivo del mio anonimato è perché desidero che le mie opere siano per se stesse, senza la connotazione di una personalità o di un’immagine, dato che io non sono un’immagine o una personalità. Inoltre, i Poteri Costituiti sanno chi sono e come trovarmi qualora ne avessero l’intenzione.

Il mio ruolo, da singolo essere che posso sembrare, è di ri-presentare la Sovranità Integrale all’umanità. È un concetto codificato in una parola che ha molti, moltissimi strati. Alcune persone risuoneranno immediatamente al concetto che essa contiene, non sapendo veramente il perché o quale sia il significato della parola. Questo concetto fu introdotto dieci anni fa con il sito WingMakers.com ed è stato rivelato solo fino a un certo livello. Ora, attraverso questa comunicazione e quelle che seguiranno, viene ad essere rivelato un nuovo strato del suo significato.

La Sovranità Integrale è l’Essere trasparente d’espansione, adatto unicamente per l’era in cui abbiamo iniziato a entrare. È il portale attraverso il quale l’individuo può sperimentare la Sorgente Primaria con unità, uguaglianza e sincerità incondizionata. Non è l’anima o lo spirito.
Non è Dio. Non è associato al Complesso Dio-Spirito-Anima. È fuori dal costrutto del Sistema Mente Umana. Ed è proprio questo il motivo per cui può essere difficile capire ciò che la Sovranità Integrale è, e perché ciò richieda una preparazione importante al fine di sperimentare le sue incomparabili qualità e dimensioni espressive.

La Sovranità Integrale è fuori dalla prigione, eppure – data la sua natura infinita – include la prigione. Quale elemento che include il corpo umano, vi è vicino quanto il respiro che circola nel vostro strumento umano, pur restando nel suo stato quantico di vuotezza e quiete. Capisco che la descrizione di vuotezza possa sembrare insoddisfacente e, per qualcuno, un po’ spaventosa, ma la vuotezza di cui parlo è semplicemente l’assenza dell’illusione – gli inganni e le separazioni del Sistema Mente Umana.

Per chiudere, dato che questa è l’ultima vostra domanda, voglio aggiungere che mi rendo conto che le mie risposte a questa serie di domande possono produrre un senso di smarrimento in alcune persone – che forse non subito, ma nei giorni e nelle settimane successive, potrà giungere nel corso del loro processo. Voglio assicurarvi che ciò è normale. Questo senso di smarrimento è la conseguenza del lasciar andare le cose che vi legano al vostro Sistema Mente Umana; e tutto ciò che taglia questi fili che vi legano, che afferma che tutte le vostre forti credenze date da molte
vite si basavano su dei programmi di inganno, è cosa molto difficile da accettare senza sentirsi persi o smarriti.

Tutto ciò che posso dirvi è che qualcuno di voi, quando si sente smarrito – persino a disagio con i suoi pensieri e le sue sensazioni – è vicinissimo a ritrovarsi. Che sia questo riconoscimento a confortarvi. Per molte persone il riconoscimento della Sovranità Integrale arriva a onde successive, come se fossero strati che vanno sfogliandosi uno alla volta, che permette una graduale piena comprensione, e quando per ciascuno di voi avviene, questa comprensione è qualcosa ben posta nel mistero. Non saprete quando arriverà, ma nella nuova era le condizioni sono favorevoli e il processo viene accelerato da preparativi simili alla Pausa Quantica.

Vi prego di essere pazienti con il vostro processo. Nel Lyricus questo processo viene chiamato Punto d’Origine perché quando succede fate esperienza di voi fuori dal Sistema Mente Umana e sentite che il vostro Sé è tornato alla sua origine, che naturalmente non ha mai lasciato, soltanto che viene percepito come un ritorno passando dal Sistema Mente Umana alla Sovranità Integrale, e questa sensazione di ritorno dura soltanto una frazione di secondo fin quando la verità non viene recuperata totalmente.

Quelli di voi che hanno seguito i lavori dei siti WingMakers.com, Lyricus.org ed
EventTemples.org, potrebbero chiedersi perché le mie risposte sono così dirette e provengono da una diversa geometria rispetto le mie opere precedenti. Ci sono numerose ragioni, una di esse è che ora ci troviamo in un tempo nuovo, l’era della trasparenza e dell’espansione è in corso e si sta scontrando con l’agenda dell’Elite. Un’altra ragione è che le domande che Kerry e Bill hanno fatto non mi sono mai state fatte prima in un forum pubblico, di conseguenza sentite parlare di questo materiale per la prima volta. E, infine, dato che fa parte del mio impegno personale rivelare il prossimo livello della Sovranità Integrale, è necessario rimuovere alcuni ammorbidimenti impiegati nel trasferimento della versione iniziale del concetto.

Ciascuno di voi deve chiedersi: chi sarei io se i maestri, o Dio, o la Luce, o un salvatore extraterrestre, non esistessero? Cosa farei se nel mio mondo io fossi tutti loro? È tempo di assumervi la responsabilità di voi stessi, di alzarsi e incarnare l’unità, l’uguaglianza e la sincerità di chi voi siete, perché non potete ripararvi dietro un Essere Supremo o un Maestro ed esprimere lo stato di coscienza della Sovranità Integrale.

La base di tutto questo impero dell’inganno, quello cui mi sono riferito come a una prigione, fu creata al fine di asservire gli umani senza far loro sapere di essere schiavi. E tutto il lavoro fin dal primo asservimento dell’umanità fatto da Anu è stato un inganno poiché gli umani mai sarebbero andati avanti in tal modo senza questo, e Anu e l’Elite lo sapevano per certo. La Sorgente Primaria si sta ri-attivando nella famiglia umana; potete trovarvi in una condizione di oblio, ma non è dimenticare. Voi non avete dimenticato.


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.