Rispondi a: nucleare

Home Forum PIANETA TERRA nucleare Rispondi a: nucleare

#75284

sephir
Partecipante

[quote1228424344=mysterio]
Per come la vedo io..la trovata della social card non è altro che una trovata subdola per rilanciare il “consumismo” che attualmente è un po' stagnante..

Consumare..consumare..consumare..ed ancora consumare fino all'inverosimile..questa sembra essere la ricetta per salvare l'economia secondo certe “menti” illuminate.. 🙁

Vediamo un po' se ho capito bene come funziona..

Dunque..verranno immesse in circolazione 1 milione e 300mila social card per un totale di 450 milioni di euro.
Da dove vengono presi questi soldi?
Dal link postato da Richard si evince che il grosso della cifra sarà finanziato da Eni ed Enel..ma soprattutto si evince questo:

Al momento non c'è un finanziamento per tutto il 2009, ma Tremonti ha assicurato che sarà “progressivamente” finanziata

Quindi ciò mi fa supporre che in realtà le società Eni ed Enel non trasferiscano affatto denaro contante pari a quella cifra nelle casse dello Stato..bensì non faranno altro che creare nei propri bilanci una posta a DEBITO pari a quella cifra che si impegneranno a versare col tempo e al contempo metteranno pure quella stessa cifra a COSTO(grazie alla quale..presuppongo io..magari ne otterranno pure benefici fiscali immediati).

Nel frattempo..l'erario statale metterà in circolo queste card grazie alla rilevazione di queste voci di CREDITO verso Eni ed Enel..

In sostanza..deduco che verrà messo in circolazione una quantità spropositata di DENARO VIRTUALE..che lo stato non ha..e che tramite l'utilizzo di queste card finirà poi nelle tasche dei produttori di beni di consumo..finendo così per incentivare il subdolo meccanismo del consumo del superfluo e degli sprechi.

Quindi..questo natale..prepariamoci tutti a CONSUMARE..CONSUMARE..CONSUMARE..per far ricchi e felici i produttori di tutto ciò di cui NON abbiamo bisogno..

Ovviamente questo è il mio punto di vista..ma non credo che differisca di molto da quella che è la (triste) realtà..

Ed il mascherare il tutto sotto la forma di “carità per i poveri”..spacciandosi anche per benefattori..mi sembra una trovata davvero infame(perdonatemi il termine)..

[/quote1228424344]

Perfettamente d'accordo mysterio credo che quell'accenno al 2009 nasconda la situazione ladresca in cui ci troviamo: non solo è pateticamente populista tutto questo andirivieni di aiutini futili ma sarà pure secondo la tua giusta analisi un altro giro di giostra per imprese che già danneggiano il nostro mondo.
Mi sembra inutile risottolineare la squisita mancanza di interesse sociale che sottostà alle iniziative del “governo” (parola ormai insensata da analizzare a fondo).
La cosa importante da fare ora è far breccia nelle menti che ancora si annebbiano davanti a molliche lanciate ai poveri piccioni per la strada… non mancano le iniziative e gli stimoli per un nuovo atteggiamento privo di idee :vedi decrescita felice vedi articolo proposto da iniziato
https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3904
che proprio ieri leggevo con grande interesse…
proprio a bologna durante una manifestazione di ricercatori mi sono ritrovato in mezzo ad un gruppo di discussione improvvisato in cui il moderatore dava parola a chiunque volesse esporre le proprie convinzioni e critiche seguite magari da proposte alternative, certo un attività difficile se praticata da più di un gruppo ma necessaria se vogliamo che le coscienze possano svegliarsi… da incontri simili vien fuori come una larga parte della popolazione non si lascia infinocchiare da due miseri ministri… non c'è infatti bisogno di dorate lauree per capire che le cose vanno a rotoli.
Il problema sta ora solo nel togliere quel senso di “non so cosa fare per far andare le cose diversamente” a cui io soggiacio spesso e che bisogna combattere anche e soprattutto attraverso l'informazione vera e repentina approfondita e sempre più diramata che scardini le ottusità messe in giro dall'alto e dia strumenti a chi non li ha o a chi pensa di non averne.
Dobbiamo reimparare ad autoguidarci e rieducarci all'attenzione.
tutto questo lo dico per primo a me stesso… il periodo è dei più difficili ma “dal letame nascono i fior”, diceva un cantore….
…mi sono dilungato tanto…scusate :o( :hihi: