Rispondi a: La verità

Home Forum MISTERI La verità Rispondi a: La verità

#753

Anonimo

Risposta a BIO:

Ricordati che la verità è sempre quella, non è mai cambiata da

millenni di anni fa ad ora, poi può essere detta in modo

diverso a secondo le persone e i tempi, ma il lato finale è

sempre stato quello.
Come dici tu che Sai Baba si fa passare Maestro per il semplice

fatto che usa il sistema di Gesù Cristo e tu non lo ritieni un

Dio anche per il semplice fatto che lui non fa la vita come

l'aveva fatta Gesù Cristo, di povertà e di umiltà e con questo

lui per te non può essere Dio. Io ti dico che dare un giudizio

del genere è sbagliato. Per conoscere Dio devi comprendere

molte cose, e fino che ti basi sugli insegnamenti dell'uomo, e

i loro giudizi non riuscirai mai a capire.

Io ti ripeto che non è perché tu vedi della gente che avendo

davanti la loro vita di povertà e di umiltà, ritieni poi che

quelle persone sono meritevoli dei loro atti, dato la loro vita

difficile e corretta.
Io ti dico ancora che non è in questo modo che si riesce a

giudicare la persona, e ti ripeto che noi esseri umani non

siamo in grado di dare quel giusto giudizio, per il semplice

fatto che quelle persone che fanno quella vita è solo un karma

e quel karma è già fatto di umiltà e di povertà, è già un karma

che quelle persone sono messe al servizio. Lo spirito che ci

vive in quel karma non ha messo nulla di suo e se ha quel karma

c'è un disegno di Dio, e non è detto che col nostro giudizio

quelle perone sono meritevoli, può anche essere, ma non è un

giudizio da dare a tutti, noi non sappiamo nulla di loro, solo

Dio sa come ne verranno fuori, tu puoi mettere qualsiasi

persona che vive in questa terra per dare un loro giudizio

finale al termine della loro vita, ma quel giudizio sarà solo

un giudizio che l'uomo trae dal materiale, e dalle sue opere,

mentre Dio darà quel giudizio non un giudizio delle sue opere

ma quel giudizio è solamente un giudizio spirituale, se quelle

persone non fanno nulla per l'avanzamento spirituale, solo DIo

può essere il vero giudice non l'uomo. La persona può anche

aver fatto la più grande sofferenza e la più grande umiltà, ma

non è detto che avendo fatto così per forza il suo spirito si è

innalzato di più, può anche essere viceversa, l'uomo non vede

lo spirito della persona, l'uomo giudica i fatti, ma Dio

giudica la persona solo ciò che ha fatto il suo spirito, e non

la sua opera.