Rispondi a: IN DIRETTA DA WALL STREET

Home Forum PIANETA TERRA IN DIRETTA DA WALL STREET Rispondi a: IN DIRETTA DA WALL STREET

#75508

meskalito
Partecipante

[quote1233619738=Richard]
(ANSA) – BAGHDAD, 31 GEN – L'agenzia di sicurezza privata Blackwater lascera' presto l'Iraq, ha confermato il portavoce del ministero degli interni iracheno. Il portavoce ha sottolineato che a Blackwater non sara' rinnovata la licenza ad operare in Iraq, mentre il Dipartimento di Stato Usa ha reso noto che non le rinnovera' il contratto. In dicembre cinque contractor della Blackwater sono stati incriminati per la morte a Baghdad nel 2007 di 17 cittadini iracheni disarmati e il ferimento di 20 altre persone.
http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-01-31_131176928.html
[/quote1233619738]

Ottima notizia,gli irakeni saranno felici.

Intanto prosegue il nuovo gioco del popolo “tira la scarpa”

Studente lancia una scarpa contro Wen Jiabao a Cambridge

L'effetto emulazione nel 'lancio della scarpa' si estende al fuori dell'Iraq. Un dimostrante ha lanciato una scarpa contro il premier cinese Wen Jiabao, mentre era in visita all'Università di Cambridge, in Gran Bretagna.

Secondo giornalisti che seguivano la visita, la scarpa – un gesto che imita quello del reporter iracheno, che le lanciò contro George W. Bush, qualche settimana fa – è volata mentre Wen teneva un discorso sull'economia globale. Il dimostrante – la cui identità non è nota – è stato subito bloccato dalla sicurezza dell'Università, e ha gridato: “Come può questa Università prostrarsi di fronte a questo dittatore?”.

[youtube=425,344]7koZJBjLEqE

La scarpa della protesta è caduta a un metro da Wen Jiabao nella sala da concerto della prestigiosa università di Cambridge dove il premier cinese stava tenendo una conferenza. Mentre l'impavido manifestante, un giovane occidentale, veniva portato via dagli uomini della sicurezza gridando “è uno scandalo”, Wen, rimasto imperturbato di fronte alla scenata, ha ripreso a parlare rimproverando l'autore del gesto e affermando: “Questo comportamento riprovevole non comprometterà l'amicizia tra la Cina e il Regno Unito”. Segue applauso da parte della platea, composta per lo più da studenti di origine cinese.

“Come potete ascoltare le menzogne che racconta questo dittatore? Perché non lo contraddite?”, ha urlato il manifestante prima di soffiare nel fischietto che aveva con sè e prima di essere allontanato. “Alzatevi e protestate”, ha detto ai presenti che gli hanno risposto: “Vergognati!”. Il giovane è stato poi arrestato con l'accusa di disturbo dell'ordine pubblico e interrogato in un vicino commissariato, ha riferito la portavoce della polizia, Shelly Spratt.

Il precedente iracheno
L'incidente non può che ricordare l'episodio analogo che fece da apripista a quella che sembra diventata un'usanza da cui si dovranno guardare i leader mondiali: il lancio della scarpa scagliata il 14 dicembre contro l'allora presidente degli Stati Uniti George W. Bush mentre si trovava in un conferenza stampa a Baghdad insieme al premier iracheno Nouri al-Maliki.

A compiere il gesto fu il giornalista iracheno Muntadhar al Zeidi che venne immediatamente arrestato e, a detta del fratello di questi, torturato. Anche in questa occasione il bersaglio, che schivò la scarpa con inaspettata agilità, non si scompose più di tanto scherzando anzi sull'evento con gli altri giornalisti presenti.

Ma da allora le scarpe sono diventate simbolo della protesta contro il potere e la settimana scorsa in Iraq, a Tikrit, paese natale di Saddam Hussein, è stato eretto addirittura un monumento in ricordo della calzatura lanciata all'ex presidente americano. Opera che è stata prontamente rimossa.

:guit: :dance: