Rispondi a: Voyager – 2008/09

Home Forum PIANETA TERRA Voyager – 2008/09 Rispondi a: Voyager – 2008/09

#75773
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__lantico_segreto_del_fiore_della_vita-volume_1.php

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__lantico_segreto_del_fiore_della_vita-volume_2.php

http://en.wikipedia.org/wiki/Robert_Lawlor
Robert Lawlor (born 1939)[1] is a mythographer, symbologist and New Age author of several books.

After training as a painter and a sculptor, he became a yoga student of Sri Aurobindo and lived for many years in Pondicherry, India, where he was a founding member of Auroville.[1] In India, he discovered the works of the French Egyptologist and esotericist, R. A. Schwaller de Lubicz, which led him to explore the principles and practices of ancient sacred science.[2]

Between 1965-8, Robert met his wife, Deborah Lawlor. In 1972, they left Auroville for a year so Robert could study sacred geometry and read Sri Aurobindo. They came back to Auroville in 1973 until 1975.[1]

http://www.amazon.com/Sacred-Geometry-Philosophy-Practice-Imagination/dp/0500810303

Nel libro “Geometria Sacra” [3] di Robert Lawlor, egli si riferisce, nell’estratto che stiamo per citare, ai Solidi Platonici come a “poliedri regolari”. L’immagine da cui Lawlor si ispira si può vedere nella figura 7.1, ovvero il famoso modello geometrico del Sistema Solare di Keplero. In questo modello Keplero ha eretto una grande semisfera e ha piazzato al suo interno un cubo. Ognuno dei solidi Platonici annidati è rappresentato all’interno di una semisfera più piccola. Lawlor si riferisce alle bolle, o semisfere, come cerchi in questo estratto:

“In questa dimostrazione i poliedri regolari sono determinati da nove cerchi concentrici il cui schema fornisce tutte le informazioni per la costruzione di queste forme. Ogni volume è in una semplice relazione armonica con gli altri, e sono le stesse funzioni trascendentali [radice quadrata di 2, radice quadrata di φ e φ] che governano questi schemi relazionali… tutti i volumi compaiono simultaneamente… Questa è un’immagine della grande idea Buddista dell’origine co-dipendente dei principi archetipici della creazione”.
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_CambioEra_07.htm

Nei capitoli precedenti, abbiamo discusso di come queste spirali universali di energia rientrino generalmente in due categorie principali: ovvero la radice quadrata di 2 e φ. Uno dei nostri postulati è che la Natura, o il mondo fisico che noi osserviamo, ci mostrerà tutti i segreti del mondo metafisico. Pertanto, queste spirali non sono solo semplici concetti matematici della nostra dimensione; esse raggiungono il loro compimento nelle funzioni dimensionali. Ora che abbiamo visto all’opera queste spirali, mappate per noi da una Griglia Magnetica Globale e dai suoi effetti sulle forme dei continenti, possiamo esplorare come ognuno dei Solidi Platonici “si adegui” a queste spirali.

Come scritto nel libro di Robert Lawlor Sacred Geometry, i Solidi Platonici stanno in una “semplice relazione armonica” l’uno con l’altro. Come possiamo vedere sotto nella Tabella 2, tale semplice relazione è espressa in termini di φ e di radice quadrata di 2, in forma di spirale. Lawlor ci dà una panoramica completa dello “spettro” delle forme Indù, con le proporzioni armoniche per ognuna di esse. Le misurazioni elencate sono comparazioni della lunghezza di ogni lato dei Solidi Platonici. Dal momento che ogni linea di ogni Solido Platonico sarà della stessa lunghezza, queste misure sono gli standard universali per ogni forma.
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_CambioEra_13.htm