Rispondi a: La fine di re Mida

Home Forum PIANETA TERRA La fine di re Mida Rispondi a: La fine di re Mida

#77005

mysterio
Partecipante

[quote1225373274=Pyriel]
Anno 2008, la civiltà piange una recessione imminente, effetto
della saturazione economica e dell'impoverimento progressivo
della piramide mondiale, dove solo il vertice risplende di oro.
Una miscela esplosiva che potrebbe innescare un processo di
autodistruzione scaturito dalla paura di perdere lo status quo.
Tutto ciò è paradossalmente derivato non dalla miseria nera,
bensì da una ricchezza fittizia; l'adorazione del dio denaro ha
portato gli uomini alla febbre dell'oro, delirando nella quale si
impegnano ogni giorno a distruggere il pianeta per sperperare
sempre di più, un fenomeno che coinvolge anche i meno ricchi.
Le ricchezze naturali della Terra sono trasformate in lingotti e
per questo l'umanità presto non avrà più nulla da spolpare.
[/quote1225373274]

Pyriel..le tue parole non fanno una grinza. La realtà odierna è proprio quella che hai fotografato tu. Il culto del dio denaro ci ha portato a ciò ed adesso il sistema sta implodendo su se stesso.

Alle tue parole voglio aggiungere queste..a mio parere molto significative..ed estremamente sagge..dette a suo tempo dal capo Sahpo Muxika dei Piedi Neri (una tribù di nativi americani)

Quando l'ultimo albero sarà stato abbattuto,
l'ultimo fiume avvelenato,
l'ultimo pesce pescato,
vi accorgerete che non si può mangiare il denaro.
La nostra terra vale più del vostro denaro.
E durerà per sempre.
Non verrà distrutta neppure dalle fiamme del fuoco.
Finchè il sole splenderà e l'acqua scorrerà,
darà vita a uomini e animali.
Non si può vendere la vita degli uomini e degli animali;
è stato il Grande Spirito a porre qui la terra
e non possiamo venderla
perchè non ci appartiene.
Potete contare il vostro denaro
e potete bruciarlo nel tempo in cui un bisonte piega la testa,
ma soltanto il Grande Spirito sa contare i granelli di sabbia
e i fili d'erba della nostra terra.
Come dono per voi vi diamo tutto quello che abbiamo
e che potete portare con voi,
ma la terra mai.
Piede di Corvo, Piedineri