Rispondi a: La strage delle balene in Danimarca – lettera di protesta

Home Forum PIANETA TERRA La strage delle balene in Danimarca – lettera di protesta Rispondi a: La strage delle balene in Danimarca – lettera di protesta

#77579

Sun_iron
Partecipante

Si, certo, capisco bene cosa intendi, ci mancherebbe, nè, credimi, mai mi sarei permesso di indicarti come un simpatizzante di Dutroux… era solo un esempio di crudeltà umana …Quello che volevo farti capire col mio commento è che il discorso Cristico del “chi non ha peccato scagli la prima pietra” non ha senso in questo contesto… se io compio qualcosa di efferato ai danni di un indifeso, e tu mi tiri una pietrata in mezzo agli occhi, beh, me la son meritata … se trovo sulla mia strada una persona che si diverte a molestare gli animali, mettiti l'anima in pace che per una settimana stenterà a sedersi sul deretano…
quando dici

Mi chiedo..possiamo NOI esseri umani arrogarci il diritto di stabilire cosa altri popoli debbano o non debbano fare? E soprattutto..portare alla luce gli errori degli altri..porta noi tutti a sentirci “migliori” e con la coscienza a posto? E’ questo il quesito e la riflessione che volevo porre..anche se probabilmente mi rendo conto di non aver centrato il topic maggiormente adatto..

E’ un po’ il principio attraverso il quale certi popoli si prefiggono di esportare il proprio concetto di “democrazia”..senza prima guardare dentro di sé ed affrontare le proprie contraddizioni

ha senso se pensiamo ai giochi di potere all'Americana per cui la scusa della democrazia è solo una maschera per mostrare la bella faccia al mondo, e poi depredare e intorbidire popoli per questioni di businness … qui il discorso è …
E' o no deplorevole che animali indifesi e ingannevolmente attirati a riva abbiano a subire una violenza simile? senza motivo se non il diletto, o il “rituale” di iniziazione alla maggiore età?
io ritengo che lo sia, e quindi mi sento di accusarlo, cosi' come accuso gli allevatori e i macellatori di animali di cui, finchè non ho “aperto gli occhi”, mi sono cibato anche io…
che poi ci siano ancora un sacco di cose da cambiare, e da additare come deplorevoli, su questo siamo d'accordo, ma il punto è questo… bisognerebbe tacere forse?
“Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo” diceva se non sbagli Gandhi …
Preferisco essere accusato di ipocrisia che di menefreghismo…