Rispondi a: SAI BABA

Home Forum PIANETA TERRA SAI BABA Rispondi a: SAI BABA

#78110

Omega
Partecipante

[quote1229015359=Richard]
Quanto pochi si rendono conto delle forze vibratorie che creano influenze anche da un individuo all’altro, pur essendo nella stessa forza o influenza vibratoria! Eppure tu chiedi che cosa l’Era dell’Acquario porterà nella mente, nel corpo, nell’esperienza ?
[/quote1229015359]
Questo è interessante :::

L’incontro ravvicinato descritto nella seconda parte di questo capitolo, ci mostrò, in quel 1980, come gli Angeli, che si manifestano agli uomini nelle forme semplici e grandiose della “Gloria cosmica del Signore”, [color=#0066ff]debbano operare preparando chi riceve[/color] tali manifestazioni. Perché la nostra natura non può sopportare cose superiori senza quell’aiuto superiore.

… Se una manifestazione avviene sul puro piano spirituale, allora il Cielo opererà sul piano spirituale. [color=#0066ff]Ma se tali contatti avvengono investendo anche il piano fisico e cosmico, devono operare perché questo fatto possa essere accolto e supportato senza danni[/color].

Quando nella Bibbia Dio doveva rivelarsi a Mosè, gli diceva che l’uomo non può vedere Dio faccia a faccia e sopravvivere. E passò davanti a lui la Gloria del Signore nelle forme angeliche.

All’inizio dell’incontro ravvicinato descritto nel quinto capitolo di Angeli in astronave, [color=#0066ff]provammo un senso di schiacciamento allorché il disco volante fu sopra di noi[/color].

… “La voce di Raffaele ci disse: “[color=#0066ff]Abbiamo voluto farvi provare quella forte sensazione per farvi comprendere come ogni volta che vi contattiamo si debba compiere in voi un’operazione di purificazione e di riordinamento delle vostre energie vitali[/color]. Il vostro pianeta è inquinato perché tale è il cuore degli uomini. La Terra non è in pace; vibrazioni scomposte come le passioni che agitano i terrestri creano zone sempre più vaste del pianeta dove l’energia vitale è scomposta. Un giorno comprenderete queste realtà che non possono essere studiate dalla vostra scienza. [color=#0066ff]I pochi che hanno cominciato a comprenderlo, sono incompresi e isolati[/color]”.

In quell’anno di incontri ravvicinati piovve spesso, tirò spesso un forte vento e non fu facile arrampicarsi verso i luoghi indicati. [color=#0066ff]Ma i nostri Celesti Visitatori insistevano nel dirci che la Terra doveva essere purificata, che tutto doveva rinnovarsi[/color], che una nuova salvezza doveva venire.
Così l’acqua diveniva simbolo di quella grande purificazione annunciata, di questa necessità del nostro mondo di essere lavato in ogni senso.

Una frase che ci colpì molto e ci fece meditare sempre da allora, fu detta ancora da Raffaele: “[color=#0066ff]Recuperare la natura[/color]”, – aggiunse, [color=#0066ff]- vuol dire guarire da molti mali[/color]”. Egli ci aveva invitati ad ascoltare la voce della pioggia. Quegli Esseri parlavano della Natura come se fosse viva e avesse una mente, un cuore, una voce. Fu così che il silenzio di quel luogo alto si trasformò in una grande lezione piena di vita. A volte ripenso a tutta quella fraternità con la Natura creata da Dio, che avevano gli Angeli e mi viene in mente il Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi. [color=#cc0066]Fonte[/color]: http://www.angeliinastronave.com/ITALIANO/2%20Capitoli/Essere-celestiale2.html