Rispondi a: Un interessante aereo chimico ripreso da Urzi

Home Forum PIANETA TERRA Un interessante aereo chimico ripreso da Urzi Rispondi a: Un interessante aereo chimico ripreso da Urzi

#78675
Pasquale Galasso
Pasquale Galasso
Amministratore del forum

[u]Riccardo ma questa non è una disputa, ma una chiacchierata-indagine tra amici. Solo che tu ti infervori, prendi posizioni nette, almeno così mi sembra, potrei sbagliarmi.[/u]

Ora ti spiego una cosa: la messa a fuoco su un oggetto vicino può generare il bellissimo effetto dello sfocato (boken). Effetto molto ricercato ed abilmente utilizzato dai più bravi, [color=#ff0000]sia in campo video[/color] (ti dicono balle, fidati) che per la fotografia. Questo, però, [u]non è realizzabile quando la messa a fuoco è all'infinito[/u].

Supponiamo che io metto a fuoco mio figlio che è in una pista di pattinaggio mentre il soggetto (Mattia mio figlio) è a 2 o 3 metri da me.

Ecco che posso fare una bellissima foto, mettendo a fuco su mio figlio e magari tenendo un diaframma abbastanza aperto, diciamo dal f5,6 in giù. La foto metterà a fuoco mio figlio, nel mentre che tutti gli altri pattinatori rimarranno molto sfocati, così che il soggetto principale della foto risulterà evidente e di facile lettura. Tutta la foto avrà una facile lettura, il fruitore fisserà la sua attenzione (automaticamente) sul soggetto. Cosa che non avverrebbe se mio figlio fosse in pista ed io fuori a dover scattare da lontano, tutti i pattinatori sarebbero a fuoco e il soggetto principale della foto diviene “un gruppo di persone che pattinano”

[u]Un esempio mio:[/u]

E' chiaro che il soggetto è la molletta dei panni. Come vedi lo sfondo dietro e sfocato, se invertivo la messa a fuoco e puntavo sullo sfondo, il soggetto (la molletta) sarebbe risultata sfocata. Risulterebbe sfocata anche se io mettessi a fuoco all'infinito (messa a fuoco sia manuale che automatica delle camere a soggetti lontani). Risulterebbe tutto a fuoco tranne la molletta vicino a me.

Nel video, quando passa l'aereo, si vede chiaramente che la messa a fuoco e sull'infinito ed ecco quindi che il bottone risulta sfocatissimo, dato che risulta essere molto vicino (questione di pochissimi metri) alla telecamera.

Di a questo Garofalo di studiarsi la prospettiva oltre alla messa a fuoco e, logicamente, anche lo sfocato.

Scusami se te lo ridico, ma questo Garofalo mi sembra o di parte, o un po acerbo. Spero tu legga con attenzione ciò che ti scrivo.

Ciao!


CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE