Rispondi a: Numeri doppi

Home Forum PIANETA TERRA Numeri doppi Rispondi a: Numeri doppi

#78921
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://www.focus.it/community/cs/forums/thread/506243.aspx
Jung aveva cominciato a pensare alla sincronicità quando aveva cominciato a prendere con attenzione alcuni fatti ad esempio: pensare a una persona e poco dopo ricevere una telefonata che ne porta notizie; nominare un numero e vedere passare una macchina con lo stesso numero impresso sulla carrozzeria; leggere una frase che ci colpisce e poco dopo sentircela ripetere da un'altra persona etc.; che talvolta danno la netta impressione d'essere accadimenti precognitivi legati a una sorta di chiaroveggenza interiore, come se questi segnali fossero disseminati ad arte sul nostro percorso quotidiano per “comunicare qualcosa che riguarda solo noi stessi e il nostro colloquio interiore”. Una sorta di risposta esterna, affermativa o negativa, oggettivamente impersonale e simbolicamente rappresentata. Jung aveva capito che la sincronicità si basa sui postulati tipici del pensiero magico.

Da queste constatazioni Jung aveva poi dedotto una teoria che tutto l'universo si muovesse in modo sincrono, cioè un pensiero che viene formulato sulla terra viene captato istantaneamente a miliardi di anni luce su un altra galassia.

Questa sincronicità, poteva essere estesa anche ai fenomeni fisici, e secondo Jung era diventato un postulato fondamentale: l'universo può esistere soltanto se tutto si muove in modo sincrono, cioè se tutto e fisicamente e psichicamente collegato, altrimenti diceva Jung tutto cadrebbe in un caos indescrivibile.

E' su questi argomenti che Jung e Pauli si sono trovati a discutere e per i quali Pauli ha nutrito subito un grande interesse