Rispondi a: INTERNET ADDIO? P2P ADDIO? WEB ADDIO?

Home Forum PIANETA TERRA INTERNET ADDIO? P2P ADDIO? WEB ADDIO? Rispondi a: INTERNET ADDIO? P2P ADDIO? WEB ADDIO?

#79556

mudilas
Partecipante

riporto l'intervento di un mio amico, Maestrale…da un altro forum
[blockquote ]Il colpo di stato è ormai sulle vie della legalizzazione. Il Piano della Rinascita della P2 è finalmente attuato, Licio Gelli ora si può riposare sereno e godersi la sua vecchiaia, i suoi discepoli hanno lavorato bene, specialmente il discepolo tessera n. 1816.
http://www.youtube.com/watch?v=MAveryDlGmk

Si sta preparando una legge per punire con la galera i giornalisti che faranno i nomi dei magistrati impegnati in importanti processi.

Non si potrà parlare più dei processi che coinvolgono i grandi politici e finanzieri. I magistrati scomodi potranno essere rimossi a piacimento dal Ministro della Giustizia, e i pochi giornalisti ancora liberi che ci sono non potranno occuparsene, se non a rischio di finire dietro le sbarre.

E sta avanzando in Parlamento la proposta di legge D'Alia, per “regolamentare” internet, ossia istituire un'autorità che abbia la facoltà di chiudere un blog o un sito ritenuto “offensivo”.

Si stringe il cappio attorno all'ultima parte di stampa libera, e attorno all'unico mezzo di informazione libera, la rete.

Il tutto nel sonno comatoso di tutti i massmedia. Giovedì è uscita la sentenza del processo Mills, avvocato che è stato condannato per essere stato corrotto con 600.000 euro da Silvio Berlusconi. In tutti gli altri paesi occidentali ne avrebbero parlato tutti i giornali e le TV nazionali, e per una cosa del genere sarebbe successo il finimondo, ma qui siamo tutti narcotizzati, media e lettori, da mister TV, ormai padrone assoluto dello stivale, capostipite di nuova forma di autoritarismo moderno, silenzioso e mediatico.

E io, nella mia solitudine di irriducibile, mi sento vecchio a 36 anni nel constatare la mia riluttanza a digerire tutto questo in silenzio, e, come i matti, preferisco scrivere da solo su un forum del dolore che mi provoca l'essere ancora sveglio mentre guardo la democrazia che, trafitta in silenzio da mille piccoli aghi, uno alla volta, lentamente muore, nella nebbia delle coscienze.

Concludo con quello che secondo me dovrebbe essere il nuovo inno nazionale nell'era del Nuovo Fascismo Sedativo degli italiani, popolo sempre più in caduta libera

ecco cosa gli ho risposto:
Non sei solo, forse in compagnia di pochi!
Bhè, persino il mio orecchio sinistro ha ripreso a funzionare dopo averti letto, aver visto il video sulla P2 e sentito la bellissima canzone dei Subsonica.
Sai quando si dice sincronismo…la democrazia traffitta dagli aghi… e sto facendo l'agopuntura!

e la spirale dell'inizio del video, come le vertigini di cui ho patito…

e l'acqua presente anche nel video che veicola l'energia…di cui sto leggendo..

se riesco a reggere la forza di queste emozioni trascendo!!!!!!!!!!!!