Rispondi a: La legge del Sen. Franco Orsi e l'assassinio della Natura

Home Forum PIANETA TERRA La legge del Sen. Franco Orsi e l'assassinio della Natura Rispondi a: La legge del Sen. Franco Orsi e l'assassinio della Natura

#79998

vera selvatica
Partecipante

Al signor Orsi e a tutti quelli della sua specie, a tutte le cariatidi che stanno svendendo la Terra per continuare a sedere in emiciclici vertici del potere, per riempirsi le tasche, dedico queste strofe scritte da più di 4000 anni.
Tratte dall'epopea di Gilgamèsh, sono quelle proferite da Humbaba, Guardiano degli Alberi, protettore della Foresta e della Natura quando Enkidu, “fratello” di Gilgamèsh preso da una insano odio verso il Signore della “morte” gli dichiara una folle guerra e colpisce gli Alberi abbattendoli con la sua scure accecato dalla paura di ciò che non comprende e non conosce
HUMBABA
“Sono io il Guardiano dei ritorni
Io salvo ogni granello che si perde.
Nell'utero materno
si ricompone,
secondo le precise antiche forme,
ogni frammento che si decompone.
Ma al mondo chi capisce
l'opera mia necessaria e modesta?
Chi scopre quanto viva
sia la presunta Morte?
Maledetti coloro
che attentano alla vita,
bruciano le foreste,
avvelenano i fiumi.
Ed esalano fumi
fuligginosi
nell'aria che anche il pargolo respira.
Hanno insegnato la ferocia ai cani
corrompendo la calma delle notti.
E maledetti i cacciatori
che straziano le prede
fiduciose e innocenti.
E maledetti i domatori
che sanno in predatori trasformare
gli erbivori tranquilli
e maledetti i falconieri
anche se la colomba non consente
d'esser mutata in falco.

Anche voi, prostitute, io maledico
perchè accendete fuochi nelle selve
e simulate l'armonia
delle coppie felici
accanto ai focolari…”
L'epopea di Gilgamèsh Mario Pincherle ed.Melchisedek
Spero che siano sommersi dalle petizioni e che le loro caselle di posta strabordino di proteste, civili e democratiche, anche di quei cacciatori che dicono di “amare la natura” ma soprattuttodei figli che non vedranno mai in futuro la vita selvatica se non in documentari e zoo, delle mogli delle madri, e visto che giorno è domani, delle DONNE che dovrebbero più di tutti capire lo scempio della vita che si sta perpetrando con questa e con le altre recenti trovate di chi “gioca a palla” con la vita e con la morte tenendosi a debita distanza dal sacrificio.
veraselvatica