Rispondi a: Fa' la cosa giusta

Home Forum PIANETA TERRA Fa' la cosa giusta Rispondi a: Fa' la cosa giusta

#80121

patrizia.pr
Partecipante

Quello che scrivi è un punto di vista ma ce nè un altro, esistono centinaia di borghi abbandonati per la fuga in città è giusto ridare la vita a queste piccole realtà.

L'intento celato è ricostruire una parte di noi, la terra ci identifica, ricostruiamo piccole parti di noi, quelle più sacre, meno conosciute ove l'essere umano non è colui che ti passa accanto non vedendoti, ma può essere un essere umano che si ferma sulla soglia e ti saluta.

I campi sono abbandonati, nella mia zona rimane qualche vecchio contadino che stà lasciando sempre più campi incolti perchè non ce la fa da solo, ritornare alla campagna è ridare vita a coltivazioni, sentire nuovamente la terra tra le mani e collegarsi ad essa con Amore anche se la schiena brucia perchè non è avvezza ma si temprerà.

Se tu sapessi Zero, la soddisfazione profonda nel vedere i primi frutti, finalmente i frutti del proprio lavoro e poi assaggiarli e sentire sapori persi nella memoria che ritornano a galla.

Io lavoro nel campo delle energie rinnovabili da 7 anni e di frutti ne ho visti proprio pochini, ognuno pensa per sè ma se tutti facessimo un piccolo sforzo il beneficio sarebbe enorme per tutto il mondo, non impianti da megawatt ma piccoli impianti, l'unità nell'intento.

Il mio sogno è essere completamente autonoma nel produrre energia e calore e cibo, poter condividere e duplicare la mia esperienza, sono solo all'inizio di questo sogno ma riuscirò ne son certa……. e chissà che lungo il cammino non si aggreghi qualcuno, l'unione fa la forza!!!

Questa per me è la campagna con un modello nuovo, una piccola cellula e tante cellule formano un'entità.
Il futuro sostenibile delle città è utopia per ora, credimi, è anni che vado ai vari convegni, parlano parlano parlano……. ho portato tante soluzioni per l'efficienza energetica, il risparmio….. interessi troppo grandi, bisogna attendere che crollino quelli prima, poi si potrà far qualcosa.

Si comincia dal piccolo nei cambiamenti ed il piccolo è il paese, la campagna poi si espanderà ed arriverà in città.