Rispondi a: 10 giustificazioni per l'Uomo

Home Forum PIANETA TERRA 10 giustificazioni per l'Uomo Rispondi a: 10 giustificazioni per l'Uomo

#80296

zero
Bloccato

[quote1237504624=sephir]
ciao zero, il tuo spirito critico è nobile ma non mi torvi d'accordo su un po di cose.
L'uomo e tutto cio che tu dici sono un processo che va oltre quello biologico: se mi vuoi dire che non è così, spiegami come mai qualcosa dentro (fuori a destra a sinistra in alto in basso ?!) di te si impegna nel formulare apologie per se stesso (non sei tu un uomo, rappresentante di quelli da te nominati? ), di fronte a possibili giudizi o giudici divini o meno?

Capisco l'idea che il tuo discorso sottace, che credo sia dettata dal voler vedere nell'uomo un bimbo perso che non può esser punito per i suoi errori e le sue mancanze, ma non credi che non ci sarà nessuno a giudicarci, così come un padre, se proprio vogliamo utilizzare la metafore divino/genitore, non giudica la propria creatura ma l'aiuta a rialzarsi?

L'uomo è straordinario ma deve trovare se stesso in qualunque lingua religione modo o idea voglia farlo… la fame di vita di cui parli è la vita stessa che porta a superarci e non a credere supinamente in qualcosa aldilà della morte.

Credo che nessun ipotetico giudizio esisterà, così come ci è stato propinato, e che prima o poi ognuno di noi avrà la possibilità di conoscersi e capire quello che ora è oscuro…

L'uomo ha idea di altre esistenze, ogni giorno… chi sono gli animali? e secondo te perchè molti di noi hanno sempre avuto la certezza che altro esistesse al di fuori della terra? casuale pazzia del povero uomo instupidito dalla voglia di novità? non è più facile capire che non siamo gli unici (e come non lo saremmo) che credere in un dio che giudica con barba e capelli e treccine dorate?

il pc bolle perciò non posso dilungarmi …e forse è meglio!
un saluto…ah, non siamo soli zero!! :ok!:

[/quote1237504624]

se credessi a questo giudizio divino verso l'uomo, allora dovrei credere anche nei megaprocessi a porte chiuse agli acari……

questo sarebbe razionale pensarlo mi pare ovvio, se il giudizio è universale tutti verranno giudicati, uomini bestie, acari, piante..tutti gli esseri viventi.

ma giudicati per cosa ?

ok prendiamo hitler per esempio ne ha fatti fuori parecchi… che giudizio gli sarà stato dato, con che sentenza ?

ok non abbiamo risposta, se non una risposta diciamo da film, e il nostro cervello deve trasformare un pensiero in immagine, quindi vedremo hitler incatenato negli inferi con i supplizi piu' assurdi a tempo diciamo indeterminato….

possiamo immaginarlo che è stato perdonato ?

si possiamo anche immaginarlo in questo scenario sublime dove lui è pentito e quindi anche perdonato e sta bene…

quale altre scelte il nostro cervello ha oltre a questi due scenari ?

questi scenari indotti su che basi vanno a fondare ?

queste basi sono razionali ? tecnicamente parlando ?

cosa abbiamo di cosi diverso dai vegetali ? viviamo e moriamo entrambi.

cosa c'è di cosi terribile nel nulla se non avere piu' la consapevolezza di se perchè semplicemente non si esiste.

non puo' essere benissimo una questione di turni?

il nostro turno lo stiamo vivendo.

ma non è magnifico questo ?

cioè :

CI SIAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

CAPITE O NO COSA INTENDO NELLA MANIERA PIU' PROFONDA POSSIBILE ???????