Rispondi a: Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

Home Forum PIANETA TERRA Non Abbiamo Bisogno del Nucleare Rispondi a: Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

#80820
sphinx
sphinx
Partecipante

Con il tramonto del nucleare, rinnovabili sempre più strategiche
26-05-2011

:cor: :cor: :cor:

Mentre ridimensionano le loro ambizioni nucleari, i colossi dell'energia rivedono i loro i piani a favore dell'energia verde. Emblematico il caso di Toshiba, che ha annunciato di voler puntare di più sulle rinnovabili e le smart grid
Rinnovabili vs Nucleare “Se tutti nel mondo sono contro l’energia nucleare, non c’è motivo da parte nostra di sostenere che sia un pilastro della nostra strategia.” Parole pesanti quelle pronunciate da Norio Sasaki, presidente di Toshiba, che testimoniano di un clima mutato a livello internazionale intorno all’atomo. Una situazione che ha indotto il colosso giapponese a riconsiderare la sua strategia nel business dell’energia dando più spazio alle energie rinnovabili e alle smart grid e meno ai reattori nucleari. Una scelta motivata dal fatto che Toshiba si è resa conto che difficilmente raggiungerà il proprio target di 39 reattori nucleari consegnati entro marzo 2016, che anzi dovrà essere spostato di diversi anni.

La 'pausa di riflessione' avviata dopo il disastro nucleare di Fukushima potrebbe trasformarsi in qualcosa di molto simile a un addio, come dimostra il caso della Svizzera che ieri ha annunciato l’abbandono definitivo dell’atomo entro il 2034. Ma in generale la crescente impopolarità dell’energia nucleare ha innescato in tutto il mondo un serio ripensamento su questa tecnologia determinando dietrofront clamorosi come nel caso dell’Italia, dove il Governo ha dovuto recedere dai suoi piani nucleari per paura di una pesante sconfitta al referendum del 12 e 13 giugno. In questo contesto, le fonti di energia rinnovabili assumono al contrario un ruolo ancor più strategico per rimpolpare piani fortemente ridimensionati. Toshiba, ad esempio, intende potenziare il suo business in questo settore e punta a realizzare vendite per oltre 3 miliardi di euro nel fv, idroelettrico, geotermico ed eolico, oltre 7 miliardi nelle smart grid e quasi 7 miliardi in motori e inverter ultra efficienti e sistemi di immagazzinamento dell’energia.

Ma Toshiba non è la sola a rivedere i suoi piani. Anche colossi come Siemens, con la rinuncia agli investimenti nel nucleare francese, e General Electric evidenziano il calo di appeal dell’energia nucleare a tutto vantaggio…

!lol :hehe: :bravo: :cles: :cles: !heart :guit: :cor: :cor: