Rispondi a: La macchina di Ighina per produrre la pioggia

Home Forum PIANETA TERRA La macchina di Ighina per produrre la pioggia Rispondi a: La macchina di Ighina per produrre la pioggia

#81073
Richard
Richard
Amministratore del forum

non ci spieghiamo ancora come siano avvenute le inversioni magnetiche
e ci sono tante “profezie” che parlano di fenomeni particolari nel sole, nella luna e nelle stelle, nel cielo in generale
una cosa in particolare sarebbero “tre giorni” di buio

all'articolo suddetto in merito al vento solare che induce il campo magnetico

aggiungiamo
https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6370
“..in un particolare allineamento che avverrebbe ogni 77.760 anni, che in un certo qual modo “paralizzerebbe” temporaneamente il moto pulsante dell’Energia spiraliforme rendendolo perpendicolare e genererebbe un periodo di buio di tre giorni.
1 NOTA: Tenere presente ai fini dell’interpretazione, che nei Chakra (Sephirot) il Centro cardiaco è uniformato per affinità (quindi intercambiabili) al Sole e al Cristo, come già evidenziato in “Comprendere l’Universo”.
2 NOTA:Secondo la tradizione Maya: “Ombelico della Galassia da cui si erano originate le stelle. Un luogo che porta radicali cambiamenti”. Analogamente gli astronomi affermano che quel “ Buco Nero” è il luogo dove si genera la materia con cui si sono formati le stelle e i pianeti (L. Joseph)…”

“..l’effetto derivante sarebbe identico. Una sorta di elettroshock che manderebbe in fibrillazione il Centro cardiaco del Sole, inibendo temporaneamente la pulsazione...”

“..Tre giorni di buio(8), poi la pulsazione cardiaca del Sole riprenderà gradualmente il suo regolare moto spiraliforme. Questa volta, però, ruoterà dall’altra parte(9), cioè in senso orario, generando contemporaneamente anche l’ inversione dei Poli. Gli effetti ipotizzati sono conosciuti.
8 NOTA: Buio che potrebbe essere totale su tutto il Pianeta, oppure solo sull’emisfero che al momento del collasso sarà interessato dalla notte.
9 NOTA: Nel monastero tibetano di Lasha ci sarebbero le prove che la Terra non è insolita a cambiare il suo moto rotatorio (T.L.Rampa)..”

————
[youtube=480,385]eFKqEZjXwj4

Braden:

“Quanti di voi sanno usare il computer? Fino ad un certo punto molte persone lo sanno usare. In alcuni disegni del libro si vede che la Terra sta ruotando intorno a questo nucleo. Abbiamo il polo nord e sud e questi campi magnetici. Adesso esaminiamo l’aspetto fisico e vi faccio vedere cosa significa. La rotazione sta rallentando. Come geologo non credevo che potesse mai accadere, invece è già avvenuto nella storia, almeno una volta. Quando il campo magnetico si abbassa significa che la rotazione della Terra sta rallentando. Sembra che negli ultimi 11 mila anni ci sia stata almeno una volta in cui la Terra si sia fermata nella sua rotazione per un breve periodo di tempo. Proprio immobile. Quello è il punto zero del campo magnetico della Terra e dopo un breve tempo inizia a ruotare di nuovo ma nella direzione opposta.
Gli Hopi lo hanno registrato e gli Hopi ne parlano: il giorno in cui il sole sorse due volte da due diverse direzioni nello stesso giorno, il giorno più lungo. E’ successo e sono sopravvissuti, sono sopravvissuti a questa esperienza.
Zacharia Siccin, nel suo libro, credo che sia “The lost realm”, il Regno perduto, sa questo e dice che, se la luce di questo proiettore fosse il sole e la Terra si fermasse per un periodo di tempo, vorrebbe dire che in qualunque luogo si fermasse, quella parte sarebbe illuminata per un periodo di luce solare più lungo e l’altra parte no.
Infatti, cercando nei testi trovò nello stesso periodo la parte scura, nei testi peruviani, e la parte luminosa, nei testi biblici. Poiché dal punto di vista degli israeliti c’è stato il giorno più lungo, perché il sole non era tramontato per oltre 20 ore e dal punto di vista peruviano, perché il sole non era spuntato per lo stesso lasso di tempo. Geologicamente possiamo vedere che 11 mila anni fa è realmente successo. Alcune aree del pianeta, come il Polo Nord, erano molto calde e ci vivevano animali tropicali che mangiavano cibo tropicale, e sembra che sia successo molto velocemente, in un attimo, come dicono i geologi ed è anche riportato nei testi antichi che è successo in un attimo.”
http://www.stazioneceleste.it/articoli/braden/risvegliarsi_al%20punto_0.pdf

Chiaramente qua Braden ragiona secondo la scienza convenzionale, ipotizza basandosi sulla visione convenzionale del magnetismo, del nucleo, della rotazione ecc..