Rispondi a: Il tetraedro di Zanfretta e negli studi di Wilcock: quale connessione?

Home Forum MISTERI Il tetraedro di Zanfretta e negli studi di Wilcock: quale connessione? Rispondi a: Il tetraedro di Zanfretta e negli studi di Wilcock: quale connessione?

#8140
farfalla5
farfalla5
Partecipante

[quote1248601485=Richard]
zanfretta,wilcock,cerchi nel grano, hoagland…

arriviamo a questi concetti scientifici
http://www.hasslberger.com/phy/phy_10.htm

http://www.hasslberger.com/phy/phy.htm


[/quote1248601485]

Scusa Rich se mi permetto ma così è più comprensibile quello che vuoi comunicare…

“……Fisica ed altri stimoli intellettuali

In questa sezione cerchiamo di capire come funziona l'universo. Incontriamo la fisica non dal lato delle formule matematiche ma da una ricerca delle interconnessioni, da uno sguardo sul “quadro intero”, cosa purtroppo spesso assente oggi nell'era delle ricerche superspecializzate.

Chiaramente il progresso tecnologico ha uno stretto collegamento con la nostra comprensione dei meccanismi di base dell'universo codificati nella fisica. Purtroppo, una volta una certa teoria ha spiazzato le teorie alternative, il punto di vista della maggioranza (il paradigma) si cimenta e diventa quasi intoccabile, nonostante ci siano esperimenti che ne contraddicono le premesse di base.

Il sistema più efficiente per la protezione del paradigma scientifico da attacchi esterni ed interni è la censura operata dalle riviste scientifiche, che non consentono la pubblicazione di nessun lavoro che non sia approvato dagli anonimi (per l'autore) censori ai quali viene sottoposto. Questa procedura dovrebbe assicurare un alto livello di qualità delle pubblicazioni, ma purtroppo spesso si finisce con lo scartare i lavori degli scienziati che non concordano col paradigma imperante e così il progresso scientifico viene duramente ostacolato.

Naturalmente ci sono sempre più pubblicazioni che non operano questo tipo di censura e lo scambio delle informazioni attraverso internet aiuta a schivare il “collo di bottiglia” creato dalla stampa scientifica. Spero che anche questa pagina possa contribuire ad aprire gli occhi a qualcuno, a far capire che qualche volta è importante lasciar da parte il paradigma e pensare le cose tutte nuovamente dall'inizio.”


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.