Rispondi a: La guerra, prima che cominci

Home Forum PIANETA TERRA La guerra, prima che cominci Rispondi a: La guerra, prima che cominci

#82174

cenereo
Bloccato

[quote1240601724=mudilas]
Dai documenti di una delle riunioni del gruppo bilderberg, è emerso che l'Ungheria è nel mirino del NWO.
Tutti sappiamo che i confini naturali non scatenano guerre.
Alcuni sanno che i confini di uno stato, vengono “costruiti ad arte” affinchè si crei una determinata situazione politica.

L'Italia (come l'Ungheria nell'ultima guerra mondiale, faceva parte della fazione nazifascista) è un esempio di stato costruito appositamente politicamente, con numerosissime etnie e culture, ma conosciamo già la sua storia…

Ma non sono i popoli ad avere conflitti insiti naturalmente in loro, sono le “politiche” mirate all'odio che creano le guerre.

Ritornando all'Ungheria:

Soros un americano multimilionario di origine ungheresi, che negli ultimi anni ha investio ingenti somme nell'ex-urss, ricca di gas e petrolio, si è espresso per il referendum ungherese di qualche anno fa (che non raggiunse nemmeno il quorum), che intendeva dare legalità e nazionalità alle minoranze ungheresi (i media raccontano, maltrattate), sparse nei paesi confinanti, come Romania, Rep. Ceca, ex-Jugoslavia, Ukraina, Polonia, Slovacchia ecc.

L'Ungheria, un tempo era molto più grande.

In Ungheria vive una comunità numerosissima di rom, molto odiati dagli ungheresi.
I rom contrariamente a quanto avviene in Italia, vivono nelle case, sono stazionari da numerose generazioni, ma vivono nei ghetti, cioè interi quartieri e-o paesini interamente abitati da loro.

I rom come ogni popolo, ha i suoi pregi e i suoi difetti, ci sono i buoni e ci sono i cattivi, però i media hanno trasmesso costantemente servizi giornalistici prettamente negativi, evidenziando le appartenenze etniche rom.

Mi sento intimamente nomade, ed anche nella mia terra d'origine ci sono dei pastori-poeti-filosofi-nomadi, che asseriscono che la terra sia di tutti e che non si possa possedere.
La più grande allegoria naturale alternativa al sistema geostazionario, sta attraversando momenti difficili: si pensi agli uccelli migratori, che confusi dall'imprevedibilità climatica, dagli sconvolgimenti elettromagnetici e dalla variazione dell'asse terrrestre, partono anzitempo, lasciando la prole impreparata nel suo nido…

Personalmente, quando andai in Ungheria in vacanza, ed ero a Budapest, vidi tanti servizi giornalistici razzisti…
Un giorno, passai nel quartiere cinese…su un autobus, vidi un rom che restituiva un giubbino ad un ragazzo cinese che l'aveva dimenticato mentre scendeva, e commosso gridai:
“l'avete visto, l'avete visto!”

In un paesino vicino alla Slovacchia, dove è presente la maggior percentuale di rom, mi consigliarono di non salutare i rom che si incontrano per la strada, per pericolo di essere picchiati, ed invece furono loro, i primi a rivolgermi il saluto!
Forse per la mia carnagione olivastra? mha!

Comunque in questi periodi, in Ungheria, dove gli statali hanno uno stipendio di 400 euro mensili e non godono più della tredicesima, come risposta alla crisi economica mondiale, (nonostante le auto, gli elettrodomestici e le case siano inacquistabili), la soglia di povertà, ingrandisce esponenzialmente, e nelle tv, stanno trasmettendo sempre più spesso, immagini di manifestazioni nazifasciste, e proprio attualmente, hanno messo in onda servizi giornalistici che raccontano di esecuzioni vere e prorpie a danno di alcuni rom…
Pare ci siano organizzazioni di estrema destra, con alcuni poliziotti coinvolti, che uccidano i rom.
Nel giro di pochi giorni, 8 rom uccisi, tra cui un bambino..
Tra l'altro i giornalisti, esseri “nobili d'animo”, non c'è che dire, mettono l'accento su come queste vittime rom, siano persone oneste…

Ma come? Prima ogni volta che un “rom rubava una mela” diventava subito un caso da tg, ed ora hanno ucciso dei rom onesti?
C'è un nesso perverso in queste cose!
Un rom che vede questi servizi giornalistici, cosa proverà?.

L'Ungheria è economicamente al collasso e le persone sono sempre più esasperate dalla povertà.

Prego affinchè la popolazione ungherese, rom compresi, non si faccia guidare dall'odio.
Lo “svelare le carte in anticipo” a volte serve.
Speriamo.

[/quote1240601724]
….cronaca di una guerra annunciata…a buon mercato…che schifo