Rispondi a: Caccia alla «particella di Dio

Home Forum PIANETA TERRA Caccia alla «particella di Dio Rispondi a: Caccia alla «particella di Dio

#83729
Richard
Richard
Amministratore del forum

inutile, siamo al limite, continuano a voler tenere in piedi il modello attuale, dobbiamo cambiare i concetti di base, l'universo è frattale, possiamo andare all'infinito nel micro e nel macro, ci saranno sempre “particelle” piu piccole…forse fanno finta di non capire per continuare a succhiare denaro.

Tutto è un “buco nero”/vortice con un “meccanismo” implosivo che crea un orizzonte, implosione ed espansione tutto in uno, anche Hawking punta a questo.
L'energia infinita nel vuoto si suddivide, creando il pieno, crea confini e quindi la materia che percepiamo. Il vuoto crea il pieno.
L'”atomo” è una suddivisione di questa energia, ma esisteranno sempre atomi piu piccoli….e con le energie che sviluppiamo negli acceleratori siamo arrivati alla frutta.
[youtube=425,344]GupYyMF54CU

The “Message of Cydonia”
First Communication from an Extraterrestrial Civilization?
http://www.enterprisemission.com/message.htm

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4844

“Torun scoprì con grande emozione che c'era una connessione diretta tra “e” e la geometria del tetraedro, largamente o totalmente sconosciuta da molti scienziati. Prima di tutto, prendete una sfera e inscrivete in essa un tetraedro (o circoscrivetelo).

Se calcolate l'area superficiale della sfera e la dividete per l'area superficiale totale del tetraedro, ottenete un valore molto vicino a “e”. A questo punto, nessuno sa di certo il perchè, anche se abbiamo alcune idee. L'unica cosa su cui dobbiamo concentrarci ora è che questo valore potrebbe essere usato per formare un messaggio, codificato nella matematica.

Quindi se vogliamo davvero completare il nostro messaggio, ci serve qualcosa con cui confrontare “e” e che rappresenti il valore per la sfera. Ricordiamo che “e” rappresenta il rapporto tra il tetraedro e la sfera, una differenza causata dalla presenza del tetraedro; quindi, dovremmo anche trovare una diversa costante che definisca direttamente la sfera.

Questo è più facile da vedere, in quanto il valore di “pi” o 3.14159 è la lunghezza della circonferenza di ogni cerchio o sfera, se al diametro del cerchio assegnamo il valore di uno. Quindi il nostro secondo valore di confronto con “e” sarebbe “pi”, qualcosa che chiunque nell' universo potrebbe calcolare tramite la semplice analisi geometrica di un cerchio.

Quindi, se i due valori al lavoro sono “e” e “pi”, allora Torun ha pensato che sarebbe stato meglio dividerli fra loro per rappresentare il rapporto principale tra il tetraedro e la sfera. Quando calcoliamo il rapporto “e/pi”, otteniamo il valore di 0.865.
In modo impressionante, questo rapporto si trova ripetutamente a Cydonia. Per esempio, lo si può vedere nel rapporto tra un angolo di 19.5 e uno di 22.5 gradi e anche tra un angolo di 60 e uno di 69.4 gradi. Entrambe queste coppie di angoli si vedono chiaramente nella geometria di Cydonia.”