Rispondi a: La crudeltà non ha fine

Home Forum PIANETA TERRA La crudeltà non ha fine Rispondi a: La crudeltà non ha fine

#84262

Anonimo

[quote1284544843=farfalla5]
Ma come si fa…. ?!

[size=18]Sparano e uccidono una gattina
Un proiettile le ha spezzato la spina dorsale, un altro trovato nel collo

🙁 :nono: 🙁
[code][/code]

[code][/code]

MONTECATINI. Aveva appena cinque mesi la gattina arrivata nell'ambulatorio veterinario con la spina dorsale spezzata da un proiettile di piombo sparato con un fucile o una pistola ad aria compressa. Nel giro di ventiquattr'ore la micina è spirata. La veterinaria che l'ha visitata ha fatto in tempo a vedere con una radiografia che accanto alla testa aveva un'altra pallottola, conficcata nel dorso da circa una settimana. È un tiro al bersaglio infame quello denunciato dalla veterinaria Valentina Nuti dello studio di via Nofretti. Si è presa cura della gattina, una randagia, portata nel pomeriggio da una signora che ha avuto il buon cuore di fermarsi e raccogliere quel batuffolo peloso agonizzante. Dell'episodio sono stati informati i carabinieri ai quali sono stati consegnati i proiettili estratti dalla piccola carcassa. Lo sparo. La soccorritrice della micetta ha raccontato alla veterinaria di averla trovata in via Pascoli. L'ha raccolta sorretta da un moto di pietà per quel povero animale colpito a morte. E di corsa si è presentata nell'ambulatorio di via Nofretti dove l'esame radiografico ha evidenziato la frattura della colonna vertebrale provocata dalla pallottola. Altro proiettile. Spiega la dottoressa Nuti: «La radiografia ci ha permesso di vedere che la gattina aveva un altro proiettile in corpo. Era vicino alla testa. Dalla cicatrice è possibile stabilire che la bruciatura risalga a circa una settimana fa. L'altra sera la signora ci ha riferito di aver sentito uno sparo e subito dopo un gatto che urlava. Chi fa queste cose sappia che sparare agli animali domestici è un reato». L'autopsia. Le cure per salvare la micina si sono rivelate vane. Ma secondo la veterinaria la colonna vertebrale frantumata dal proiettile non sarebbe la causa della morte. «Dai riscontri effettuati – precisa la dottoressa Nuti – con la mia collega abbiamo visto che c'erano delle lesioni interne molto importanti forse dovute a percosse. Il proiettile l'aveva paralizzata, ma il decesso è dovuto al pestaggio. La gattina verrà inviata all'università di Pisa per l'autopsia». Sparatore. Ci sono pochi elementi per dire se si tratta di un caso isolato o se qualcuno in zona si diverte a fare il tiro a segno con i gatti. O se la storia va avanti da tempo o se è circoscritta a via Pascoli. Di sicuro in pieno giorno c'è stato chi ha puntato un'arma contro un gattino innocuo e l'ha colpito. Così, per noia o per gioco. Oppure semplicemente per crudeltà.
http://iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/2010/09/14/news/sparano-e-uccidono-una-gattina-2360752
[/quote1284544843]

E' proprio questa gente che non farà parte della Nuova Umanità, oso sperare.