Rispondi a: CATENA VULCANICA DALL'AFRICA ALL'ISLANDA

Home Forum PIANETA TERRA CATENA VULCANICA DALL'AFRICA ALL'ISLANDA Rispondi a: CATENA VULCANICA DALL'AFRICA ALL'ISLANDA

#84878

darwindeus
Partecipante

“Di fatto, tutte le nostre “prove” di ciò che giace nel centro della terra sono indirette, ricavate principalmente attraverso ricerche sugli impulsi sismici che si creano durante i terremoti. Come spiegato nel volume precedente, le onde che viaggiano da parte a parte, conosciute come onde S o onde trasverse, non possono passare attraverso il centro dalla Terra, e questo è quanto ci si aspetterebbe se il centro fosse solido. Pasichnyk fa notare che le onde S potrebbero non attraversare il centro della Terra anche nel caso che esso fosse composto di energia plasmatica compressa.”

quello che Pasichnyk NON fa notare è che se al centro della Terra vi fosse aria (energia plasmatica compressa?) non passerebbero neppure le onde P, che si trasmettono nei solidi e nei liquidi ma vengono smorzate dai gas. Allora come mai le vediamo? Forse che l'energia plasmatica compressa, qualunque cosa voglia dire, si comporta come un liquido o un solido? Se è così vorrei una dimostrazione fisica.

Un esempio: un uragano sulla Forida, cento miglia all'ora di vento, cosa c'è in mezzo? Immobilita, occhio dell'uragano, serve immobilita per avere un frame di riferimento per la rotazione vedete? Ecco come la singolarità avviene

Cioè, fatemi capire, singolarità per questo tizio è il fatto che in un corpo che gira vi è un punto fermo? Hem, Stephen Hawking non credo sarebbe d'accordo. La definizione di singolarità la trovate su Wiki e non riguarda affatto rotazioni, uragani, spin o controspin
http://it.wikipedia.org/wiki/Singolarit%C3%A0_nuda

http://www.fmboschetto.it/didattica/buchi_neri/bucner2.htm

2:54 la singolarità è il punto al centro della vostra esperienza dell'universo, il punto immobile da cui osservate l'universo, ecco perche lo vedo come un frattale, le persone dicono che se fosse cosi saremmo tutti uguali.

il che vuol dire che Haramein mette i buchi neri non solo al centro del sole o della terra, ma anche cel nostro cervello. Ganzo, ma alquanto inverosimile.

4:59 Il buco nero orbita, ma questo fuori, se vai dentro piu scendi diviene piu fermo, quando mostro questo…quando lo mostro alle persone, ai fisici anni fa, predissi da questa teoria che il centro delle galassie avrebbe prodotto un buco nero, che in ogni centro della galassia avrebbe avuto un buco nero al centro
Mi hanno cacciato dalle conferenze di fisica per avere detto questo!

lo avrei cacciato anch'io. Il fatto che al centro della galassia vi sia un buco nero non credo che sia una sua ipotesi ma la si deve far risalire alla prima definizione di buco nero del cosidetto tipo “supermassiccio” e alle prime osservazioni delle quasar.

http://it.wikipedia.org/wiki/Buco_nero_supermassiccio

http://it.wikipedia.org/wiki/Quasar

Le quasar, galassie lontanissime e quindi molto vecchie, sono potentissime sorgenti di onde radio, raggi X e gamma, il che si pensa derivi dall'attività di un grande buco nero posto nel loro centro. L'energia liberata dalle quasar è spiegata dalla caduta di gas e polveri che vengono fagocitati dal buco nero stesso. Il che fece pensare a qualcuno che anche i nuclei delle galassie (molti di essi emettono sebbene in forma più ridotta raggi X e gamma) sono occupati da buchi neri supermassicci. I primi modelli unificati sui quasar risalgono agli anni '80. Se Haramein ha ipotizzato che al centro delle galassie sta un buco nero solo qualche anno fa era un po' in ritardo. Forse lo hanno cacciato perchè disturbava in classe.

9:00 Quando guardavo queste cose realizzai che questi lobi devono essere quei vortici che si muovono nello spazio (immagine di geometria sacra) e quindi rapidamente ho visto….rapidamente visto questi vortici che coincidono con la dinamica che vediamo con le equazioni dei tensori delle nuvole di elettroni, le stesse dinamiche si trovano nelle nuvole di elettroni, queste sono le equazioni di probabilita per gli elettroni,
10.00 quindi anche le particelle subatomiche seguono questa dinamica, i mesoni sono equilibri vettoriali, i barioni sono vettomatrici isotropiche, quindi ho capito che siamo nel micro e anche nel grande troviamo queste dinamiche:
ecco una esplosione di una supernova e a sinistra vedete un crop circle, quando è avvenuto mi sono emozionato, ho detto “hanno fotografato la geometria dello spazio” (gli astronomi)

qui usciamo dal seminato. sta spiegando astronomia se ne viene fuori con geometria sacra, equazioni dei tensori delle nuvole di elettroni, fisica delle particelle, mette in relazione esplosioni di supernove e crop circle…e poi?

1:45 Il centro del nostro sole è un “buco nero” , inizio la presentazione ma ok (risate) vado avanti alle conclusioni ed ecco cosa ho concluso e per questo mi hanno cacciato dalle conferenze, (risate), invece di dire che il centro delle galassie è un buco nero ho detto che ogni sole è un buco nero, ogni pianeta, atomi,tutto, il livello di energia di un pianeta , ogni pianeta gassoso nel sistema solare, tutti producono dal 70 all'80% in piu di energia che arriva dal sole e nella fisica corrente non si spiega, deve esserci una produzione interna di energia che produce dinamiche e credo sia un buco nero,

sì, vabbè, al centro del sole ci sta un buco nero…fantaastronomia. Ah, per chi volesse sapere quel che si sa del nostro sole, vada qui

http://it.wikipedia.org/wiki/Sole

http://it.wikipedia.org/wiki/Nucleo_solare

3:00 Dentro ogni corpo orbitante trovate l'orizzonte degli eventi di un buco nero e a seconda della distanza a cui ti trovi dall'orizzonte, dal campo gravitazionale, vi trovate come su questo pianeta, una gravitazione debole
(pubblico..domanda sulla terra cava)
3:34 Corretto, la terra cava, il sole cavo, la galassia cava che vediamo, atomi cavi, vediamo che sono al 99% spazio
(pubblico)

oh, ecco dove volevamo arrivare. La Terra è Cava (e forse anche un po' piatta). E poi si lamenta che lo sbattono fuori dalle conferenze. Il vero mistero è perchè ce lo fanno entrare!

6:22 Si il nucleo è una singolarità, il nucleo è dall'orizzonte degli eventi di un buco nero, tutto dentro collassa nella singolarità, il centro della Terra sarebbe una singolarità e anche quello del sistema solare, il Sole.

quindi al centro della terra sta un buco nero (o una singolarità), e tutto vi collassa dentro (mah!). Fantageologia. Peccato che non ci mostri le prove. Vediamo quel che ci sta davvero al centro della Terra, va…

http://it.wikipedia.org/wiki/Nucleo_terrestre

http://it.encarta.msn.com/encyclopedia_221638407/Nucleo_terrestre.html

9:08 voi osservate dal vostro centro e siamo tutti connessi al centro gravitazionale della Terra, la sua singolarità ci tiene assieme e questo ci permette di concordare sul fatto che questa è una penna e non un elefante rosa, altrimenti divergeremmo cosi tanto che non saremmo d'accordo su nulla, ma il sistema è tale che esiste sempre un centro piu grande che genera consenso tra sistemi indipendenti, per esempio ogni vostra cellula concorda di essere voi, tutte sono tenute da un centro gravitazionale che siete voi e tutte collaborano per generare voi, chiaro?

Richard, ti rendi conto che questo tizio ci sta dicendo che siamo tutti d'accordo sul fatto che una penna è una penna perchè c'è un buco nero al centro della Terra che ci mantiene tutti d'accordo? Fai come se te lo avessi chiesto anche per le altre volte; ma ti sembra sensato postare a raffica i discorsi di questo tipo, visto che evidentemente ciò che dice è privo di alcuna logica e fondamento?

Haramein indipendentemente in 20 anni di ricerca è arrivato ad elaborare, per poi rilasciare pubblicazioni scientifiche che stanno ricevendo grandi riconoscimenti, una teoria del tutto che usa concetti geometrici appunto corrispondenti alle informazioni scoperte da Hoagland su MArte

sì, beh…forse abbiamo opinioni un po' diverse per quanto riguarda il concetto di pubblicazione scientifica. E lui sarebbe riuscito a elaborare una teoria del tutto a partire dalla disposizione di questi presunti monumenti su Marte? Sui libri di fisica, ti assicuro, non ve ne è traccia.

Il centro della Terra è troppo caldo per il magnetismo metallico. I metalli non possono mantenere un campo magnetico oltre una certa temperatura cruciale, conosciuta come punto di Curie. Tuttavia, contrariamente ai modelli convenzionali, si è scoperto che le temperature all’interno della Terra crescono molto rapidamente mentre perforiamo verso il basso, e se proseguiamo idealmente il lento incremento estrapolandolo su un grafico, allora a soli 100km o 62 miglia, le temperature nel pianeta sarebbero troppo alte perché i metalli possano produrre un campo magnetico.

questa è una delle cose per le quali ti rispondo. Questi signori prendono mezze verità e ci ricamano sopra. Ok, al di sopra del punto di Curie (che vale circa 500°C), i minerali del ferro perdono le loro caratteristiche magnetiche. Quindi a grandi profondità non vi sono minerali magneticici (o, per meglio dire, sono potenzialmente magnetici ma non sono non fanno risentire questa loro caratteristica perchè il calore lo impedisce). Ma l'origine del campo magnetico terrestre, stando alle ipotesi elaborate dai geofisici, non ha la stessa origine di quello di un pezzo di magnetite.
Le ipotesi attuali sull'origine del campo geomagnetico sono orientate verso un modello simile alla dinamo ad autoeccitazione, un disco di materiale conduttore mantenuto in rotazione che, attraversato dalle linee di forza di un campo magnetico, genera una corrente elettrica che viene utilizzata per la produzione ed il mantenimento del capo magnetico stesso; l'impulso iniziale viene dato da un campo magnetico esterno. Nella Terra il disco buon conduttore in rotazione è rappresentato dal nucleo esterno di ferro fuso, mantenuto in movimento per la presenza di moti convettivi dovuti al calore; il campo magnetico iniziale necessario all'innesco è probabilmente dovuto all'attraversamento, da parte della Terra, di qualche campo sporadico quando in essa erano già presenti i moti convettivi del nucleo fuso.

http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_geomagnetico