Rispondi a: CONTATTI CON AMBASCIATORI STELLARI

Home Forum PIANETA TERRA CONTATTI CON AMBASCIATORI STELLARI Rispondi a: CONTATTI CON AMBASCIATORI STELLARI

#86464
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1263071427=NEGUE72]
Scrivo questo messaggio dopo aver letto quello di Richard circa il sogno della sua ragazza.

Io spesso penso se gli extraterrestri esistano o meno e pensandoli mi rivolgo a loro come miei “fratelli” e il mio convincimento è che se un giorno dovesse esserci un contatto con me non credo di aver paura.

La notte di capodanno ho fatto un sogno molto vivido e vero.
E ovviamente un po' ci penso se è stato solo un sogno o altro.

Ho sognato di essere “preso” in una navicella,l'interno non era come mel'ero sempre immaginato era bianca e luminescente (cosa simile al sogno della ragazza di Richard) era a cerchi conventrici cresventi (a mo' di afiteatro,per intenderci) e c'erano forme(tipo statue moderne) colorate messe geometricamente su questi livelli attorno a me.

Ho chiesto di poter vedere qualcuno,ma sento chiaramente una voce che mi dice “non sei pronto”e quindi chiedo …”perchè sono qui?”
La risposta è stata che quello che gli avevo chiesto era pronto.

Così vedo avvicinarsi dal fondo della navicella il mio Gatto morto poco più di un mese fa.
Le immagini il tatto ..tutto era vero…ed io ero felice.
A quel punto ritorno “in me” e mi sveglio.
Sogno?,….sicuramente si?..sogno indotto?…non so…

Fatto sta che quando morì il mio gatto mi sono rivolto ai “fratelli extraterresti” chiedendo di “far qualcosa” per lui…con le loro tecnologie.

tutto qui…
[/quote1263071427]

la vidi molto tempo fa che ancora faticavo a capire l'inglese, ora la sto traducendo e ci rimango di sasso

http://projectcamelot.org/bill_holden_interview_transcript.html#
Bill Holden con una lunga esperienza nell'Air Force ed è stato parte dell'equipaggio di Kennedy

“..K: Qual'era il tuo titolo professionale in queste circostanze?

B: Ero Loadmaster e Flight Steward, Special Air Missions.

K: E' così chiamato..

B: Giusto.

K: Era il tuo titolo.

B: Giusto.

K: Hai cambiato grado in quel tempo?

B: Sì. Passai da Airman 2nd Class a Staff Sergeant.

K: Ok. E…ora, ci hai detto tutto quello che ti è accaduto nell'esercito? Ne hai ancora?

B: Ne abbiamo un'altra.

K: Un'altra. Ok. Perchè quello che vorrei sapere, dopo che mi racconti questa, è se senti o meno di essere stato chiamato per valutazione psichica (Bill inizia a ridere) o, sai, per quanto ne sai, controllato mentalmente o se improvvisamente ti è stato detto di vedere un dottore in modo periodico.

B: Mai.

K: Mai. Ok.

B: (dice no con la testa) Mai.

K: Ok. Interessante.

B: Infatti avevo una cartella clinica pulita quando ho lasciato l'Air Force.

K: Ok.

B: Estate del 1971, ero alla Patrick Air Force Base, Coco Beach, Florida, e.. Amo andare all'Indian River a pescare. Era mercoledì pomeriggio e stavo scendendo. Tiro fuori la lenza e faccio come un passo indietro.. Vorrei dire prima che: non fumo. Non bevo. Non mi sono mai drogato. (Kerry ride) Sono il nipote di un prete Metodista.

K: Ok.

B: Non stavo bevendo la birra, non avevo nulla di speciale per tirarmi fuori, ma è come se all'improvviso fossi su un tavolo. Sono dentro un mezzo. Guardo in alto il soffitto a cupola. Non vedo nessuna figura luminosa. Ho tre ET a sinistra, due bassi, uno alto. Immagino alto cinque piedi e forse da 3,5 a 4 piedi di altezza. Alla sinistra.

K: Hmm.

B: L'unico marchio nella stanza è in alto nel soffitto, questo simbolo blu brillante con tre stelle dorate sopra. Ok? Ora.. Conversazione, questa è tutta telepatica e praticamente (mi è successo due volte): Dì a loro di smettere di distruggere Madre Terra. Dì a loro di apprendere ad amarsi uno con l'altro. Terzo, di portare i loro livelli mentali e delle armoniche del cuore a punti superiori. Entrambe le volte lo stesso messaggio…”