Rispondi a: CONTATTI CON AMBASCIATORI STELLARI

Home Forum PIANETA TERRA CONTATTI CON AMBASCIATORI STELLARI Rispondi a: CONTATTI CON AMBASCIATORI STELLARI

#86466
Richard
Richard
Amministratore del forum

2- Il sergente Clifford Stone, unità recupero ufo, afferma che la natura di questi oggetti è extraterrestre in base al semplice assunto che appaiono costruiti con una tecnologia molto avanzata, che lui non ha mai visto prima.

non proprio
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.205

– Uno dei testimoni, tale Nick Pope, non meglio qualificato se non come UFO desk officer (ma che vorrà dire…) afferma di essere ragionevolmente certo (quindi NON certo) dell'origine extraterrestre di questi veicoli in base al fatto che essi sono capaci di manovre e prestazioni non conosciute a livello terrestre, e mi chiedevo in base a quali titoli di studio, e verifiche sperimentali sia giunto a tale conclusione.

Nick Pope (…) è un giornalista, saggista e ricercatore britannico impegnato nell'ambito dell'ufologia, che dopo aver servito per 25 anni nel Ministero della Difesa del Regno Unito della Gran Bretagna, ha scelto di divulgare all'opinione pubblica alcuni dettagli tecnologici ed eventi riservati, che coinvolgevano anche le forze armate britanniche e della NATO, riguardanti il fenomeno UFO, che erano stati esaminati dal suo dicastero.
Da segnalare la sua grande professionalità e conoscenza di molte circostanze segrete e di aspetti tecnici e osservativi di svariati velivoli militari segreti, dal momento che è stato per quattro anni (1991-1994) il principale referente del ministero, col compito di ricevere rapporti, notizie di avvistamenti ed interpellanze dal pubblico in generale e di investigare e fornire notizie e spiegazioni alla stampa sulla fenomenologia UFO, dal momento che faceva parte del dipartimento noto allora come Sec(AS)2a (Secretariat of the Air Staff).
http://it.wikipedia.org/wiki/Nick_Pope

4- In generale i documenti video-fotografici relativi a questi ovni, mostrano, a seconda dell'età dell' avvistamento, differenze di aspetto, e quindi di evoluzione tecnologica molto molto terrestri, passando dalle grossolane forme disco-bidone tipiche degli anni 60 alle forme più rarefatte e affusolate dei giorni nostri, il che mi fa pensare ad una curva di progresso tipicamente umana e non certo ad una tecnologia estremamente più avanzata della nostra.

questo punto è in effetti curioso e da analizzare
se prendiamo in considerazione pero decine di razze e potrei dire diversi tempi di provenienza…potrebbe influire..
a parte i fake..