Rispondi a: Certe notizie sembrano normali mentre nascondono i veri problemi dell'Umanità

Home Forum PIANETA TERRA Certe notizie sembrano normali mentre nascondono i veri problemi dell'Umanità Rispondi a: Certe notizie sembrano normali mentre nascondono i veri problemi dell'Umanità

#86948
giusparsifal
giusparsifal
Partecipante

Fondamentalmente sono d'accordo ma io trovo che ogni essere umano è un caso a sè, un mondo a se stante.
Se i soldi sono “puliti”, se vengono usati per non nuocere altri a me non importa dell'ego di quel compratore, nè di tutti quei compratori con quell'ego.
Io credo fermamente nell'individualità.
Forse, per mio conto e senza alcuna specializzazione, mi sono occupato per troppo tempo di fenomeni sociali dimenticando la base: l'individuo.
Ed infatti, a mio parere, i mali di questo pianeta derivano dalla “socializzazione” selvaggia della nostra condizione: ed allora ecco religioni, partiti politici e via dicendo.
Queste forme di aggregazione non fanno altro che tentare di togliere all'individuo la responsabilità, appunto, individuale offrendo validi appigli per giustificare la propria condizione, liberando così l'ego in modo che esso possa “esibirsi” e ritagliarsi il suo spazio.
Provo a spiegarmi, in un mondo in cui tutto tende ad appiattirsi, appunto perchè queste grandi “congregazioni” si prendono l'onere e l'onore della conduzione della vita, praticamente a tutti i livelli, la naturale propensione dell'essere umano alla ricerca di se stesso e della sua individualità finisce per sfociare in manifestazioni egotiche che sono, appunto, un surrogato di questa ricerca.
Perciò la nostra visione esterna e giudicante di questi individui finisce, secondo me, per dare gli stessi risultati anzi, li amplifica, perchè l'individuo “accusato” si sentirà soffocato nell'espressione della propria individualità.
La crescita è personale, strettamente personale, e l'ego la vivrà sempre da padrone fin quando non accetteremo questo.
Devo aggiungere una cosa, pasgal perdonami per quello che sto dicendo, credo che dovremo sempre ricordarci che il fastidio che possiamo provare per azioni altrui sono direttamente collegate ad uno stesso desiderio inespresso da parte nostro, a maggior ragione quando queste altrui azioni coinvolgono in modo preponderante l'ego.
Io credo che dovremmo sempre e prioritariamente occuparci delle “cose” nostre, personali ed aiutare il prossimo solo quando è lui stesso a chiederci aiuto.
Mi rendo conto di essermi infilato in un discorso difficile che, peraltro, in questo breve scritto ho “compresso” un po'…