Rispondi a: Tortura: tecniche moderne per estorcere una confessione

Home Forum PIANETA TERRA Tortura: tecniche moderne per estorcere una confessione Rispondi a: Tortura: tecniche moderne per estorcere una confessione

#87009

Detective
Partecipante

Secondo me, questi metodi, oltre al fatto che mettono sullo stesso livello dei colpevoli di reati che gli subiscono anche chi gli esegue su di loro, quindi a livello di arroganza e ciò per causa di uno scarso livello di evoluzione spirituale, ritengo probabile la possibilità che possano indurre in alcuni casi l'interrogato a mentire per fare un dispetto ai suoi esecutori per quanto è furiosa la rabbia contro di loro, tant'è che addirittura possono anche arrivare al punto di mettersi a sfida contro di essi avendo una più elevata possibilità di poter sopportare più a lungo o totalmente la pena come per fare una gara a chi è più forte in tal modo che non ci siano ne vinti e ne vincitori, ma qui non sto parlando proprio di tutti i casi, ma di quelle eccezioni, di rari casi limite, in cui l'interrogato è un elevato osso duro, parecchio forzuto, ribelle, un'arrogante che marcia sopra altri delinguenti e con quindi più motivazioni di orgoglio con appropriato controllo su se stesso dalle distrazioni meglio definite come torture per cui è un'estenuante lavoraccio farli aprire bocca, anche se è vero che sono più i casi in cui questi metodi funzionano come dovrebbero, fatto sta che comunque provocano ingenti danni alla psiche e perpetui danni fisici e chi gli provoca non è assolutamente migliore di chi è costretto a subirli ma, per il fatto che la verità deve pur sempre uscire a galla, è una questione molto delicata e bisogna ben ragionare su ulteriori metodi alternativi in cui si lavora più sul convincimento e solamente soggicando la disponibilità dell'individuo a parlare cercando in tutti i modi di non dover affidarsi a simili pratiche brutali e barbare e, a parte ciò, se non si riesce in tutti i modi a far giustizia in questa vità, bisogna pur sempre star certi che subentrerà quella Divina nell'altra e quindi più sicura alla quale non possono nemmeno scappare gli esecutori di queste torture per non aver saputo amare il proprio nemico come invece si dovrebbe fare per vivere veramente nella legge di Dio e, su questo punto, tutti noi, nessuno escluso, dobbiamo assumerci una grossa responsabilità.