Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN CILE (magnitudo 8.8 )

Home Forum PIANETA TERRA FORTE TERREMOTO IN CILE (magnitudo 8.8 ) Rispondi a: FORTE TERREMOTO IN CILE (magnitudo 8.8 )

#87143
Richard
Richard
Amministratore del forum

Sarebbe questo supercuore di uranio la sorgente dell'energia termica che muove il ferro fluido del nucleo esterno, dando così vita al campo magnetico terrestre. La cui vita è legata a cicli: in alcuni periodi è molto intenso, in altri cala fin quasi a scomparire, a volte inverte polarità. Quando ciò accade, il Polo Nord magnetico diventa il Polo Sud e viceversa. «La presenza di un reattore nucleare nel nucleo terrestre spiegherebbe senza difficoltà la diminuzione d'intensità del campo magnetico, il suo spegnersi e la ripartenza a pieno regime» sostiene Herndon.
Lo ribadisce un altro ricercatore, Daniel Hollenback dell'Oak Ridge national laboratory del Tennessee (Usa): «La fissione nucleare produce scorie che si accumulano e impediscono all'uranio di continuare la reazione. Così il campo magnetico si indebolisce fino a spegnersi. Ma poiché le scorie sono più leggere dell'uranio, tendono a lasciare il nucleo e a un certo punto l'uranio torna a essere molto concentrato, al punto da reinnescare la reazione nucleare, a volte invertendo la polarità magnetica terrestre».
11/4/2003
http://archivio.panorama.it/scienze/articolo/idA020001018514.art

“In particolare, la rivelazione dei geoneutrini prodotti dal decadimento del potassio-40, oltre che di molti radionuclidi della catena di decadimento dell’uranio-238 e del torio-232, consente anche di stimare il contributo radiogenico al bilancio complessivo del calore terrestre: prorio queste prime misurazioni permettono di confutare l’ipotesi che all’interno della Terra sia presente un geo-reattore attivo, ovvero che il calore stesso sia prodotto da reazioni nucleari naturali.”
http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Esperimento_Borexino:_osservati_i_primi_geoneutrini/1342284