Rispondi a: CERN La collisione ha avuto successo…e la particella di DIO?

Home Forum PIANETA TERRA CERN La collisione ha avuto successo…e la particella di DIO? Rispondi a: CERN La collisione ha avuto successo…e la particella di DIO?

#87337
Richard
Richard
Amministratore del forum

Il concetto di falso vuoto è strettamente legato a quello di vuoto quanto-meccanico. Quest'ultimo è definito come uno stato quanto-meccanico in cui l'energia è zero. Poiché tale livello è il più basso teoricamente concepibile, il vuoto così definito sarebbe anche uno stato assolutamente stabile.

Tuttavia, l'esistenza di questo stato di vuoto assoluto è concettualmente impedita dalla stessa teoria quantistica dei campi, che prevede il manifestarsi delle cosiddette fluttuazioni dell'energia di punto zero; si tratta di un fenomeno fisico che deriva dal principio di indeterminazione di Heisenberg e la cui esistenza è un fatto sperimentalmente acquisito (a tale proposito si veda, ad esempio, l'effetto Casimir).

Il vuoto, sebbene negato dalla teoria, può tuttavia essere approssimato da uno stato di energia estremamente basso e, almeno apparentemente, stabile. Tuttavia, l'ammissibilità di livelli energetici inferiori, fa sì che questo stato di vuoto approssimato è suscettibile di una transizione quantistica che lo porti ad occupare uno degli stati caratterizzanti dei livelli energetici inferiori. In questo senso si parla allora di uno stato di falso vuoto.
http://it.wikipedia.org/wiki/Falso_vuoto#Metastabilit.C3.A0_del_falso_vuoto

http://it.wikipedia.org/wiki/Destino_ultimo_dell%27universo
Se il vuoto non è lo stato a minore energia (un falso vuoto quindi), potrebbe collassare nello stato a minore energia. Ciò prende il nome di disastro della metastabilità del vuoto. Questo fatto cambierebbe completamente il nostro universo; le costanti fisiche potrebbero avere valori diversi, che altererebbero le basi della materia.

Non voglio fare allarmismo..comunque facendo dei giochini pericolosi su quello che non si è compreso seguendo una falsa pista e un errato e violento metodo, il giochino potrebbe rompersi

come quando casualmente è avvenuto questo
http://www.ecoage.it/la-z-machine-ricrea-una-stella-sulla-terra.htm

“Una scoperta per caso. Come spesso accade la scoperta sembra essere stata casuale, stupendo gli stessi ricercatori del Sandia National Laboratories di Albuquerque (New Mexico). Nella Z-Machine transita una corrente elettrica di 20 milioni di ampère attraverso fili al tungsteno che bruciando all'istante producono gas ad elevata temperatura. L'esperimento è stato ripetuto più volte e i macchinari hanno registrato ogni volta le temperature stellari. Non sono ancora però chiari i nessi scientifici che hanno prodotto un tale calore. La Z-machine è un generatore di raggi X costruito originariamente per ricreare in laboratorio condizioni estreme e testare le conseguenze sui materiali. “