Rispondi a: Una profezia sulla fine dei tempi

Home Forum PIANETA TERRA Una profezia sulla fine dei tempi Rispondi a: Una profezia sulla fine dei tempi

#87519
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

Stavo giusto pensando a quanto, ogni giorno, vedo dolore e sopraffazione… A quanta ingiustizia c'è su questa terra, e quante volte viene calpestata da persone che sembrano al servizio del male…
Tutte cose che, fino a qualche anno fa, conoscevo sicuramente superficialmente ma che ora non riesco più a sopportare… Mi chiedo che senso abbia tutto questo, perché devo assistere continuamente a personaggi che fanno della sporca menzogna il loro linguaggio di vita, che calpesta anch'essa diritti, salute, futuro… in nome di denaro e potere…
Un “essere” come Gheddafi che, parlando dei poveri disgraziati che cercano un futuro, sembra disprezzarne persino la vita…
Il sapere che non ti puoi fidare neanche di società, apparentemente innocue, ma che fanno di tutto per inquinare gli alimenti, a costo della nostra salute, per migliorare il profitto… Dover lottare persino per respirare l'ossigeno che madre natura ci ha donato… e che noi continuamente inondiamo di prodotti che puntualmente causano allergie, malattie, etc.etc.
Forse sì, alcuni di noi stanno sviluppando una nuova coscienza, e spero che alla fine serva a qualcosa… perché, sinceramente parlando, mi sembra una lotta contro i mulini a vento, la stragrande maggioranza delle persone che vedo… non si pone neanche il 10% dei problemi che vi ho elencato…
La menzogna è diventata verità, e la verità è sparita… Qualunque valore sommerso da montagne di immondizia…
Persino le parole “giustizia”, “solidarietà”, “amore”… vengono totalmente stuprate.

Per tornare maggiormente IT, ho letto la profezia, e sinceramente non trovo niente di particolare, se non un messaggio molto vago che appunto si ritrova in tante profezie del genere… che poi purtroppo si può piegare a innumerevoli opinioni o teorie. Vedo poca speranza nel nostro futuro, e ho sempre più l'impressione che non è mai cambiato nulla, è che quello che consideriamo medioevo è destinato a persistere, in tutte le sue forme, sempre…


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato