Rispondi a: Aspettando il 2012 di Roberto Morini

Home Forum PIANETA TERRA Aspettando il 2012 di Roberto Morini Rispondi a: Aspettando il 2012 di Roberto Morini

#87685

dani
Partecipante

salve , leggo con piacere e seguo con altrettanto interesse tutto quello ke pubblicate sul vostro/ suo sito , sin da bambino ( adesso ho appena compiuto 47 anni ) osservo gli esseri umani in genere , mi sono sempre accorto a mio malgrado di notare ed metabolizzare comportamenti quasi inspiegabili in esseri ke si definiscono uomini , mio malgrado perche per mia innata propensione a cercare sempre il sapere e quindi a sentirmi costantemente ed esponenzialmente ignorante con il passare degli anni notavo/accusavo il comportamento opposto in ogni mio simile , sentirsi umili è il principio di ki si rende conto ke esistiamo non a caso e per osservare capire leggere tarslare o perlomeno morire nel tentativo pagine e pagine scritte da qlkunaltro , o qlksaltro o userei altre parole se esistessero , ( ecco questa carenza/ imprecisazione di definizioni nella nostra preprogrammazione neuronale come esseri mi ha sempre intristito sin dalla piu tenera eta e ho cominciato a comporre musica all eta di 4-5 anni ancora non sapevo scrivere ma con dei simboli segnavo i tasti di una vecchia tastiera ) per/nel dargliene merito mi riferisco a chi ci ha progettato o per lo meno assemblato e ci osserva in qlk maniera . Chiedo scusa se mi sto gia dilungando nella mia prima ma è perche è una vita che sto cercando di comunicare simili a me , mi sono sempre/spesso imbattuto involontariamente in scienziati studiosi stralaureati che piu che altro mi hanno considerato oggetto di studio – paramentrandomi con nozioni acquisite su libri informazioni lette ma non fatte proprie , questa è una delle cose che non ho mai compreso di questa nuova generazione di studiosi , il confondere le parole gia di per loro imprecise ed errate ma per citare Salomone : la bocca parla dall abbondanza del cuore , è dimoda confondere le definizioni ma il problema sta nel fatto che confondendosi si tradiscono , mi spiego , l intelletività sta all intelligenza come la conoscenza sta alla sapienza – in entrambi la seconda è l arte di esprimere applicare tradurre la prima , ma come risultato oggi come oggi osserviamo una generazione contrapposta come la scala dei valori come il modo di pensare ke erroneamente hanno avuto i loro genitori che probabilmente basandosi su l desiderio errato di sistemare la propria prole hanno tentato segretamente ogniuno di annoverare nella propria discendenza superfenomeni con tre lauree ma perfettamente insipidi perche il fine non era quello , il motivo era falso , l egoismo aveva e oggi ancor di piu pregna tutta la nostra società , prendiamo ad esempio un test Q.I odierno , il 99 % di tali test sono in realta basati solo sulla capacita mnemonica intellettiva di 1-2 stadio , cioè il leggere e leggere libri e libri di testo scritti da qlkaltro , immagazzinare informazioni senza metabolizzarle senza che il frutto ma piu che altro la radice del pensiero stesso entri nel cuore di chi studia , nozioni , dati , concetti interi si ma svuotati del perche del come quando , righe e righe senza leggere nel mezzo e cosi ci troviamo milioni e milioni di suoerlaureati a sovrintendere dirigere ricoprire posti direzionali a possedere interi strati di societa a livelli considerevoli e oltre al danno la beffa , la nuova generazione li imita-invidia-ammira-studia-stima-teme e addirittura scavando se possibile sotto il fondo , le nuove femmine invogliate dalle mamme li desiderano li cercano per un presumibile e migliore futuro di benessere x loro e prole a seguito .Io si parlo osservo ma nel farlo provo tenerezza , io stesso sono un imprenditore , nella vita quotidiana vesto firmato e mi concedo agiatezze ma capisci di cosa parlo si ? il denaro non è il male è l amore , il troppo amore per questa materialità ke sta/ha già dato i suoi frutti . Mi ricordo la prima volta che assistetti ad una festa di laurea di un amico , l immagine triste e nefasta di un gruppo di coetanei che allegri ed urlanti intonavano la tipica canzone goliardica tipo ( ora sono laureato sono avvocato/notaio/dottore ora possiamo inculare tutto e tutti ora diventeremo ricchi alle disgrazie altrui ha hha hhaa …) io avevo 16 anni ed osservavo allibiito alla scena mi ricordo provai un ribrezzo un senso di schifo e come al solito dentro di me mi chiedevo : ma in che mondo sono capitato !!??? scusa/ scusate x chi leggera/se qlk leggera questi miei pensieri , cmq grazie vi seguo da due anni e vi seguirò…… a proposito trovo anche troppo interessante il sig Morini ed i suoi studi , per ora non sono ancora riuscito ad aprire dove lo dice ma ci provero ancora cercando di capire dove sbaglio .