Rispondi a: Aspettando il 2012 di Roberto Morini

Home Forum PIANETA TERRA Aspettando il 2012 di Roberto Morini Rispondi a: Aspettando il 2012 di Roberto Morini

#87782
Richard
Richard
Amministratore del forum

tradotto rapidamente Braden dal video di sopra

Braden:

..quindi storicamente la terra pulsa a 8 cicli al secondo, ora ci muoviamo, come sospettano dei ricercatori, avanti in questa serie (fibonacci) verso i 13 cicli al secondo.
..4:23 questa è la Terra e ruota sopra un nucleo di ferro, ma non solo la parte esterna, tutti gli strati interni, piu forte ruota e piu denso e forte è il campo magnetico e viceversa.
La Terra ora rallenta e il suo campo si indebolisce fino a collassare a 0. Ora vi dico come ex-geologo che questa cosa per me è oltraggiosa da dire, dentro di me qualcosa mi dice “vai..” ma io rispondo che non c'è modo..perchè è avvenuto in passato, sappiamo dallo studio del passato che è avvenuto (l'inversione del campo)..la Terra rallenta fino a fermare la rotazione , quindi ricominica ad accelerare gradualmente nella direzione opposta.
Ancora, come geologo cercando di capire questo mi è sembrato assurdo, ma piu studio i testi antichi e piu risulta che sia accaduto almeno 1 volta per quanto capiamo dalla storia antica. A questo punto mi sono arrivate domande su cosa accadrebbe alla gravita, ricordo un testo a scuola che faceva vedere le persone che volavano via se il pianeta fermava la rotazione. (ndt. battuta) Ora sappiamo che non è funzione della rotazione, senza rotazione la Terra mantiene la gravità. Con gli astronauti facciamo ruotare la capsula perche abbiano gravita, ma quella è forza centrifuga. Ho immaginato che se fosse avvenuto allora lo avremmo letto nei testi antichi e cosi è. Almeno una volta millenni fa vediamo dai testi che una parte della Terra è divenuta molto calda e l'altra fredda nel momento del blocco della rotazione, come nei testi peruviani e degli hopi e in quelli biblici una notte lunga e un giorno piu lungo..

Atmosfera?..:

12.5.4 ANOMALIE IONOSFERICHE/ATMOSFERICHE

1. Delle particelle intrappolate sono contenute nella ionosfera di Mercurio, troppo dense per spiegazioni scientifiche convenzionali. Questo suggerisce che vengono generate da un meccanismo dinamico interno, come ci aspetteremmo nel modello di Pasichnyk.

2. Elio, idrogeno e ossigeno sono contenuti nell'atmosfera di Mercurio. Nei modelli convenzionali non c'è abbastanza forza gravitazionale perchè Mercurio possa trattenere un'atmosfera; il vento solare dovrebbe averla spazzata via.

Pasichnyk suggerisce che Mercurio generi queste particelle dall'interno, tramite la fusione dell'idrogeno e che sia dovuto a quello che avviene nel nucleo del pianeta. I campi magnetici, per come li vediamo nel nostro modello, sono quelli che evitano il disperdersi dell'atmosfera.
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.539