Rispondi a: Aspettando il 2012 di Roberto Morini

Home Forum PIANETA TERRA Aspettando il 2012 di Roberto Morini Rispondi a: Aspettando il 2012 di Roberto Morini

#87858
PRHOTEUS
PRHOTEUS
Partecipante

sicuramente il tutto si racchiude nelle interpretazioni che ognuno di noi interpreta a propio modo e convinzione,
quindi non ci si puo affidare ad una veridicità di queste affermazioni .
ma nella consapevolezza é inutile cercare spiegazioni e modo di utilizzazione, solo , e anche per continuare a credere di trovare un modo di sopravvivere ad un'eventuale catastrofe che ci viene definita oramai da molti , sia esponenti del mondo scientifico, che da varie profezie oramai all'ordine del giorno. io credo in definitiva che se si é sinceri con se stessi, e se si ha fede tutto cio non deve turbarci anzi e il compimento di un disegno già attuato dalla divinità in cui si crede, se poi tutti questi allarmi non fanno altro che spaventarci allora siamo noi nell'errore della paura e cio comporta a si che non siamo coscienti di noi stessi e di cio che ci circonda . il mio punto di vista é di fermarsi un momento e valutare cio che ci viene trasmesso intorno a noi .
se dev'esserci un cambiamento di coscienza sta a noi stessi di trovare la consapevolezza di accedere a questo cambiamento, se ci saranno catastrofi come in molti annunciano, ( che io personalmente non credo),
allora é inutile affaticarsi a cercare di trovare un ,o il modo di aggirare cio' che é predestinato. facciamo parte di quest'epoca , il solo modo di continuare é di essere onesti con noi stessi e con il nostro simile, ofratello, o come si vuol chiamare . ripeto come già detto in precedenza non racchiudersi dietro una bandiera o un simbolo religioso , o altro , ma siamo tutti uguali in un mondo che non ha frontiere le stesse sono state messe dagli uomini stessi per limitare i propi confini e territori. credo in un Dio o un'Energia superiore che ci ha creati , chiamiamolo come vogliamo, ci ha , o ci hanno messo su questo pianeta , e ci sorveglia(no) per vedere fin dove siamo portati nella nostra crescita , nell'accettare il nostro simile , e/o annientarlo.
Ma dalla storia a noi fatta studiare durante la nostra adolescenza, e a quello che oggi in cui si viene a conoscenzatramite i canali virtuali del net , ci si rende conti che l'uomo, ( a parte pochi), non ha evoluto nella sua esistenza fatta solo di conquiste e di massacri di altri uomini , o popoli come dir si voglia . siamo ancora lontani dalla vera consapevolezza dell'esere, anzi in molti ci limitano questa conoscenza solo per tenerci ed utilizzarci, ma in questi ultimi tempi qualcosa si sta muovendo , in molti riaprono gli occhi e come ho detto nell'altro post anche grazie a siti come questo e a gente come voi che li frequenta , il tutto credo sia destinato a qualcosa che ha progettato questa nostra continuità, per un fine che non siamo in grado di comprendere, e credo non lo sapremo mai , nelle nostre vite ” materiali” , ma solo dopo la nostra morte , che non é una fine ma una trasformazione .