Rispondi a: Corrente del golfo- BP

Home Forum PIANETA TERRA Corrente del golfo- BP Rispondi a: Corrente del golfo- BP

#88292
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1279291573=farfalla5]
insomma nulla è scontato…???
[/quote1279291573]
esatto
parliamo della corrente del golfo e non è qualcosa di semplice..
http://it.wikipedia.org/wiki/Corrente_del_Golfo

Se il nastro trasportatore si fermasse avremmo inverni rigidissimi in Europa e nell’America del Nord mentre avremmo forti siccità in molte parti dell’emisfero australe poiché non vi sarebbero più i monsoni provocati dalle correnti calde risalenti verso nord.

L'analisi dei dati sul clima preistorico ha fornito alcuni indizi che vanno in questa direzione, ma la loro interpretazione è ancora controversa. Ad esempio sembra quasi certo che, circa 11.000 anni fa, la fusione di estesi ghiacciai posti sul Labrador causò il rallentamento della Corrente del Golfo. Una delle conseguenze dell'evento fu il raffreddamento del clima europeo per un periodo approssimativo di 1.000 anni.

L'aggravarsi o l'inizio di nuova era glaciale non è comunque prevedibile con i modelli climatici attuali. In base alle ipotesi più pessimistiche, il clima potrebbe mutare in modo drastico e imprevedibile in pochi decenni.

http://www.climatemonitor.it/?p=11625
“Per Donato.
La Corrente del Golfo può benissimo bloccarsi.
Ti do le tre possibilità per le quali ciò possa accadere, scegli te la più probabile:

1) fermare la rotazione terrestre;

2) spianare le Montagne Rocciose;

3) spegnere il Sole.”

questo è un altro punto di vista
comunque anche per me non è cosi semplice bloccare la corrente del golfo, sempre che sia possibile

Un potentissimo calcolatore della Intel riuscirà a prevedere in tempo reale in quale direzione le correnti marine sposteranno le enormi chiazze di petrolio scaricate nel mare a seguio del disastro della piattaforma petrolifera della British Petroleum.
http://www.giornalettismo.com/archives/72206/%EF%BB%BFun-supercomputer-capire-dove/

Effettuando alcune ricerche sull'argomento alcuni luminari da anni e negli ultimi anni hanno avanzato la teoria secondo la quale la corrente del Golfo potrebbe in tempi brevi indebolirsi, deviare il suo corso o addirittura scomparire, lascio a voi immaginare gli effetti sul clima mondiale.
http://www.sqtradiometeo.it/images/La%20corrente%20del%20golfo/La%20corrente%20del%20golfo.htm

La notiza che se confermata sarebbe clamorosa è stata rilanciata da senatore democratico Frank Lautenberg per il quale l'azienda petrolifera fece pressione per liberare il terrorista Basset al-Megrahi
http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/16/gli-usa-accusano-bp-fece-pressioni-per-liberare-il-terrorista-della-tragedia-di-lockerbie/40710/

Dopo oltre cinquant’anni, crollano le teorie che sostenevano la presenza di un “nastro trasportatore ” che collega la Corrente del Golfo con una corrente fredda profonda in discesa lungo il Labrador. Questo renderà difficile la realizzazione di modelli climatici attendibili.

Per oltre 50 anni è stato sostenuto dagli studiosi un modello di circolazione a forma di “nastro trasportatore” all’interno del quale la Corrente del Golfo, in moto dal Golfo del Messico fino alle Isole Svalbard, cedeva il proprio calore alla libera atmosfera per poi inabissarsi, raffreddatasi, sul fondo marino, e da qui ripartire lungo le coste groenlandesi e del Labrador per risalire in prossimità del Golfo del Messico.
http://www.express-news.it/?p=2199

il falso mito della Corrente del Golfo

A proposito della recente ripresa di lanci giornalistici e non solo circa il possibile rallentamento della Corrente del Golfo addirittura – con estremo errore – per spiegare il recente freddo (ma non eccezionale) inverno inglese: bene vorrei richiamare alcuni studi che stravolgono questa teoria errata e a cui non è stato dato alcun risalto a conferma che, anche nella Climatologia e nelle Scienze dell'Atmosfera in genere, le convinzioni diventano religioni (a volte).
http://forum.meteonetwork.it/meteorologia/120801-falso-mito-corrente-golfo.html

Gli ultimi studi cancellano la vecchia teoria molto semplicistica del nastro trasportatore per riformulare un´altra teoria molto piú complessa, che ha il “difetto” di distruggere tutto quello che l´IPCC aveva scritto riguardo al pericolo che lo scioglimento dei ghiacci artici portasse ad un possibile blocco o rallentamento della Corrente del Golfo.
Ma questo sará l´argomento di alcuni prossimi articoli.
Per ora posso dirVi solo, “scordateVi tutto quello che avete letto sul nastro trasportatore profondo della Corrente del Golfo…. perché… non esiste, come hanno mostrato le boe profonde.
http://daltonsminima.wordpress.com/tag/corrente-del-golfo/

Le ragioni del clima europeo

la teoria percui il clima relativamente mite dell'Europa sarebbe dovuto agli effetti della Corrente del Golfo è un mito che va sfatato. Di Richard Seager
La teoria più accreditata per spiegare il clima mite dell'Europa occidentale si basa sugli effetti della Corrente del Golfo. Una spiegazione ripresa da tutti gli organi di informazione che l'hanno fatta diventare opinione comune.
Un'analisi attenta delle ricerche già presenti nella letteratura scientifica evidenzia, però, che l'importanza della Corrente del Golfo per il clima europeo è una leggenda metropolitana da sfatare.
In realtà, la differenza tra il clima dell'Europa occidentale e della costa atlantica nordamericana è causata sia dal contrasto tra clima marittimo e continentale sia dal passaggio delle masse d'aria dirette verso l'Europa sopra catene montuose.

http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Le_ragioni_del_clima_europeo/1292726