Rispondi a: Per chi ha paura del 2012

Home Forum PIANETA TERRA Per chi ha paura del 2012 Rispondi a: Per chi ha paura del 2012

#89262

giorgi
Partecipante

[quote1329611653=farfalla5]
Giorgi, ma guarda che tutto quello che tu dici praticamente è in linea con quello che dice Sibaldi. Sta cambiando tutto, la maggior parte della gente lo sa, ma sono pochi che hanno preso una decisione di uscire dai schemi e finalmente fare quello che sa fare. Dovremo passare dentro quella centrifuga ma cercando di non farci schiacciare. Sappiamo che succede e la meglio sarebbe ritirarsi interiormente. Vedi Giorgi, io diciamo che da più di 15 anni mi sono accorta che inseguire il vicolo cieco delle mie convinzioni che mi sono messe da quando ero nata non ha senso. Devo cambiare, devo staccarmi da quel mondo pazzo, ma ho sempre un sacco di strada da fare…ma intanto questo è l' inizio.
[/quote1329611653]

Quello che dico io non è affatto quello che dice Sibaldi nel video postato sopra; perché lui parla di questo periodo che è un periodo come è già successo in altri momenti di crisi e poi una volta superato tutto viene alla norma, mentre quello che dico io ciò che sta accadendo ora è una cosa che non è mai accaduto prima, a meno che si va indietro 25 mila anni, proprio perché questo fa parte di un inizio ed una fine di un ciclo, quindi in questo periodo che stiamo vivendo è un periodo che cadrà tutto ciò che non va bene e riemergerà ciò che sarà una perfezione, mentre in tutte queste storie passate la perfezione non è mai avvenuta. La terra passa dalla terza dimensione alla quarta e quindi questo posto sarà esclusivamente solo a persone che saranno portati alle legge planetarie perché chi non è pronto in un modo o nell'altro dovrà andare in un altro pianeta che è quello della stessa dimensione di terza, quindi noi non dovremmo prendere le cose alla leggera pensando che poi tutto vada al proprio posto aspettando che qualcheduno lavori per noi, mentre dovremmo per nostro interesse esserne più coscienti di cosa andiamo incontro ed imparare fin da ora a cambiare noi nel lasciare le cose inutili ed aggrapparsi alle cose più concrete, e queste cose sono nello staccarsi di certe convinzioni che dopo anni che siamo stati legati e convinti ma non ci hanno lasciato il giusto vivere, dunque è il nostro pensiero che dobbiamo imparare a portarlo sul nuovo ma anche giusto, altrimenti veniamo rigettati dalla forza che arriva dall'universo, perché se non siamo nella stessa sintonia ne veniamo ostacolati in un modo o nell'altro