Rispondi a: Dislocazione e Inversione celere.. -10104.ac

Home Forum MISTERI Dislocazione e Inversione celere.. -10104.ac Rispondi a: Dislocazione e Inversione celere.. -10104.ac

#8930

dreaker
Partecipante

SI' sto visualizzando i link Richard e ti ringrazio.
A parte che quanto dici e' relativo alla spiegazione sulla generazione sia del Campo Magnetico Terrestre (CMT), che alla spiegazione del Modello del Nucleo della Terra.
Il mio discorso e' inerente al suo post iniziale, inteso come spiegazione sul fatto che fu il continente americano a muoversi per la causa in cui viene spiegato.
Lo stesso continente americano che allora era coperto nel ghiaccio, si mosse, per via ancora non note, i poli si spostarono e il ghiaccio si sciolse in grandisisma parte, causando sia l'innalzamento dei mari, inoltre si abbasso' la temperatura nel corso di un'attimo.
Causando un rapido raffredamento in quella zona della SIberia e sul nord della Russia.

Puo' anche essere successo che una parte del campo magnetico abbia scoperto nel suo spostamento parte della terra direttamente allo spazio, o il campo talmente assotigliato che si e' provocato un abbassamento degli alti strati dell'atmosfera- in quelle zone che ha indotto un raffredamento istantaneo !
Cerca di capirmi cosa intendo dire, da una parte il ghiaccio si scioglie perche' spostandosi i poli x causa non note provoca uno spostamento del continente americano, quindi le masse si spostano, e puo' anche essere che diciamo la trottola (la terra che gira), si sia scossa, distribuendo le sue masse, ma lo spostamento del campo magnetico terrestre si sia squilibrato in un certo senso.

Tutto questo comunque ha un suo aspetto per fare capire che catastrofe poss essere successa, tanto da azzerare una civiltà come Atlantide, molto avanzata .
L'innalzamento del livello del mare di circa 170m, il ghiaccio che si e' sciolto velocemente, (provocato dallo scioglimento veloce che vide grossi blocchi cadere negli oceani, inoltre l'asse per spostamento delle masse perche' i continenti pesano come massa sulla rotazione, si sia mosso.) provocando anche un'onda anomala che per un po' entra in tutti i continenti !!
Una cosa veramente al limite dell'umana comprensione, eppure la verita' e' davanti !.

Il rimanente dei tuoi link spiega in via teorica molti aspetti di natura tipicamente terrestre moooolto interessanti.
Ora il Modello GD non lo conscevo, ma qualche link invece e' utile e lo leggerò per capire qualcosa.
Mentre invece continuo a credere sul fatto che la Terra abbia al suo interno si' il suo nucleo, ma abbia nel nucleo racchiuso, una specie di componente plasmatica tipo la materia Protoplanetaria, la stessa costituente in cui nacque.
Considera che la Terra ha una zona piu' o meno cava e che era piu' grossa inizialmente, che la luna ha la stessa composizione della Terra . (Scoperto tramite le pietre portate a terra della luna, dagli astronauti e le ricerche che evidenziano che la luna ha la stessa materia della terra, solo che la luna al suo interno e' freddo, e molto piu' pieno.)

E' spiegato che essa fu' proiettata distante a seguito di un corpo che cadde sulla terra circa 4,527 miliardi di anni fa', (Età LUNA) in cui la terra essendo ancora delicata, mantello e crosta poco spessi perche' il nucleo di materia protoplanetaria doveva ancora raffreddarsi esternamente.
Quindi per espulsione della materia interna della terra vcerso l'esterno, parte interna della Terra si copri' ma nella terra esiste al suo interno una zona per forza della grandezza di circa 1/6 dell'attuale luna-
Considera anche che avvenne in un momento in cui si stava creando anche il campo magnetico terrestre, la luna a quei tempi era molto vicina alla terra poteva essere anche ad almeno 230.000 km rispetto ad oggi, per poi posizionarsi piu' distante.
Immagina tu che in queste condizioni, a livello gravitazionale, si sarebbero generate correnti elettriche indotte intensinssime, anche per via della distanza Terra – Luna, provocando tempeste elettriche e formando una distribuzioine del CMT sulla terra molto forte e stabile.
Immagina dei fulmini e dei lampi lunghi qualche migliaia di km !

comunque grazie .. e spero che tu abbia visto la mia cronologia e il link sui sensori del Sole .
E i fogli excel con i calcoli effemeridi e altri … (Sempre in mia firma di fondo.)
Leggiti quel libretto che ho scritto quando hai tempo, che metto in luce il fenomeno del movimento precessionale e correggo la lunghezza del campo di durata per ogni passaggio del sole nelle costellazioni.

Cordiali Saluti.