Rispondi a: Per chi ha paura del 2012

Home Forum PIANETA TERRA Per chi ha paura del 2012 Rispondi a: Per chi ha paura del 2012

#89365
Richard
Richard
Amministratore del forum

intanto buongiorno a tutti
forse metto troppe energie in certe discussioni e può essere deleterio per vari motivi..
mi piace però discutere e osservare dove si formano i “nodi”, mi è utile e vi ringrazio
sono anche contento del fatto che altri siano intervenuti

qualche risposta..

@solone
So di non essererlo, ma a volte le cose più semplici possono apparire presunzioni.
Comunque ho sempre notato che il caso è favorevole a chi vive unicamente per vivere, non per avere di più, e qui la scienza non sa spiegare perchè.

la comunicazione ha dei limiti e delle difficoltà, puoi apparire presuntuoso tu come posso apparirlo io, semplicità o meno
la frase sul caso favorevole non la trovo corretta, penso sia soggettivo detta così..

Da sempre vivo al minimo indispensabile, senza rincorrere i profitti, ma non mi è mai mancato nulla, così ad altri amici, mentre ho notato che chi più arraffa più paga, chi più si affanna meno ottiene, a me le cose che servono mi arrivano sempre al momento giusto, basta farci un pensierino, ma non credo che sia una mia fissazione, sarà la buona sorte?

anche qui, concordo sul discorso del sapersi adattare e trovare i giusti valori nella vita, stessa cosa a cui mi sono abituato io anche perchè la situazione lo ha richiesto, non solo per mia volontà. Siamo d'accordissimo sul concetto della semplicità nella vita.

Così credo che chi prende più del necessario ha sempre un conto in sospeso, e lo credo anche della scienza umana.

qui vedo che solitamente si generalizza troppo, la “scienza”, il cercare di comprendere la natura non è un male in sè, sicuramente l'ambiente scientifico si è allontanato troppo dalla coscienza della vita e dalle primarie necessità per le quali dovrebbe operare

@Pas

Se ti dico chi è Dio e come funzionano i vari mondi per te non cambierà nulla, avrai delle nuove nozioni importanti in più, ma non la conoscenza delle stesse.

Cercare certe risposte e di comprendere l'originarsi e l'organizzarsi della natura in noi e attorno a noi anche in senso “materiale/scientifico” per me è parte necessaria e importante, come lo è capire il lato filosofico/spirituale, cosa significhi a questo livello.
Purtroppo qui non riusciamo a capirci.

Morgana credo che tu abbia frainteso, non ho mai detto che non bisogna cercare la conoscenza o Dio o come la si voglia chiamare, tanto meno paragono l'intuito al fare paragoni, valutare etc etc. Le ultime non sono frutti dell'intuito ma della mente

perfetto..tu hai concluso personalmente che la scienza non serva a nulla a questo proposito, per me è un errore e soprattutto per quanto riguarda l'applicazione pratica di tale conoscenza per curare
malattie, povertà, ambiente, psiche, società..

il problema, qui siamo d'accordo, è che la scienza si è allontanata troppo da questo percorso più fondamentale e anche lì ha preso sopravvento l'ego.