Rispondi a: I PROTOCOLLI DI SION

Home Forum PIANETA TERRA I PROTOCOLLI DI SION Rispondi a: I PROTOCOLLI DI SION

#89756

CANERO
Partecipante

Nei ventiquattro Protocolli gli Anziani illustrano i sistemi per ottenere il controllo del mondo. Vogliono convincere con l'inganno i gentili, da loro chiamati goyim, ad assecondare la loro volontà. I loro metodi preferiti sono la diffusione di idee liberali, il sovvertimento della morale, la promozione della libertà di stampa, la contestazione dell'autorità tradizionale e dei valori cristiani e patriottici. Il controllo delle masse tramite i media e la finanza è il mezzo con cui il tradizionale ordine sociale verrà sovvertito. In questo senso, i Protocolli rispecchiano l'antica avversione cristiana e conservatrice alla modernità (antimodernismo), al radicalismo ed al capitalismo, fenomeni che vengono però presentati come elementi di un complotto orchestrato, piuttosto che come prodotti di processi storici impersonali.

Il testo presuppone che il lettore sia già convinto dell'esistenza di un piano politico segreto della massoneria, ma suggerisce che il piano sia a sua volta controllato dagli Anziani: una sorta di teoria della cospirazione nella teoria della cospirazione. Nei Protocolli, la massoneria e i “pensatori liberali” sono meri strumenti attraverso i quali gli Anziani finalmente instaureranno una teocrazia ebraica.

I Protocolli prospettano un Regno a venire, e descrivono accuratamente come sarà condotto. Ma anche in questo regno, gli Anziani eviteranno il diretto controllo politico, e sceglieranno di affermarsi tramite l'usura e la manipolazione del denaro. Lo stesso Re degli Ebrei non sarà altro che un uomo di paglia.