Rispondi a: Cuore di cane..e altri cuori.

Home Forum PIANETA TERRA Cuore di cane..e altri cuori. Rispondi a: Cuore di cane..e altri cuori.

#91459
sphinx
sphinx
Partecipante

11/06/2011 –
LUTTO NEL MONDO ANIMALISTA
Addio a Celli, portò gli animali in tv
L'entomologo, etologo e divulgatore scientifico Giorgio Celli

:cor:

L'etologo si è spento a 76 anni. Scrittore con il pallino del piccolo schermo, è stato parlamentare nelle file Verdi dal 1999 al 2004 a
BOLOGNA.
Una vita per gli animali. :cor: Verrà ricordato così Giorgio Celli, morto oggi in ospedale a Bologna a 76 anni, senza essersi mai del tutto ripreso da un intervento chirurgico di un mese fa. Fosse nella casa di via Mascarella mentre accarezzava i suoi gatti, oppure in Tv dove portò la sua scienza, o in cattedra mentre descriveva usi e costumi di bestie anche più grandi dell’essere umano, ma spesso meno feroci.

Pensieri come questo, simpaticamente provocatori, lo avevano portato anche a scendere nell’agone politico, per i Verdi, consigliere comunale a Bologna ed europarlamentare dal 1999 al 2004. Ma Giorgio Celli è stato molte cose: docente all’Istituto di Entomologia – l’Università di Bologna gli dedica martedì una commemorazione funebre all’Archiginnasio – conduttore televisivo per la Rai (Nel Regno degli animali), scrittore, amante del teatro e della poesia: oltre all’innumerevole saggistica di settore, sono quasi una trentina le sue pubblicazioni tra narrativa, prosa e versi.

Decine i titoli dedicati ai gatti: “Maestri senza parole” amava chiamarli dopo averli studiati a lungo. :cor: Nella sua profonda curiosità di vita, aveva anche recitato in un film di Pupi Avati del 1975 (La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone), ma con il regista aveva soprattutto collaborato a molte sceneggiature.

Sarà tumulato a Monzuno, sull’Appennino Bolognese, luogo caro al figlio Davide, anche lui ex consigliere comunale verde, che un mese fa aveva annunciato la gravità delle condizioni del padre e oggi ne ha confermato la scomparsa: «Non ho più lacrime per piangere. È sempre rimasto in terapia intensiva, ma voglio ricordarlo battagliero e forte, con la sua voglia di cambiare le cose. Vorrei che tutti, allievi, collaboratori e amici, lo ricordassero così».

[color=#ff0000]Questo Amico dei nostri Amici dal cuore grande, ci ha lasciato da questa parte del velo…nel ponte Arcobaleno avrà trovato ad attenderlo tutti i suoi protetti che lo stavano aspettando…
Caro Giorgio,sarai felice e in buona compagnia..buon proseguimento.[/color]

:cor: :cor: