Rispondi a: SALVIAMO IL NOSTRO PIANETA

Home Forum PIANETA TERRA SALVIAMO IL NOSTRO PIANETA Rispondi a: SALVIAMO IL NOSTRO PIANETA

#92058

sephir
Partecipante

[quote1325772544=prixi]
[quote1325769560=sephir]
Riprodursi è insito nell'uomo, e in realtà in questa dinamica si sono inserite
molte cose poco naturali.
Non credo che possa avvenire sulla terra qualcosa di naturale che possa danneggiarla.
Quindi in qualche modo si è voluto o ci si è trovati ad indurre l'uomo verso questa escalation di nascite (che in posti
come l'italia non avviene, ma dove serve mano d'opera infantile per sopravvivere si).

In più ogni volta che vedo quanto produce un fazzoletto di terra, quanta sovrabbondanza porta
la terra con se (una famiglia ha bisogno davvero di poca terra per sfamarsi come si deve), mi rendo conto di come gli allarmi e la paura che “la terra non basta più e la stiamo devastando” sono l'altra faccia della medaglia
della diabolica spartizione dei beni, della terra e della cultura nel mondo.

Pas se veramente riuscissimo a produrre pochissime plastiche ( o si investisse nella ricerca che lascerebbe spazio a nuovi materiali non inquinanti ad energie sempre più pulite e infinite), cose inutili che diventano rifiuti inutili etc il problema non sussisterebbe, il compost non può danneggiare la terra.
e se
riuscissimo a dare la giusta vita a tutti (e le giuste conoscenze), credo ci sarebbe un nuovo naturale livellarsi delle nascite. So che c'è forse utopia in questo.

Spero però riusciremo a non dar ragione a chi ci vuole sterminare (equamente certo) per rattoppare una situazione schifosa.

[/quote1325769560]
sono abbastanza d'accordo con quello che affermi … soprattutto per quanto riguarda lo sfruttamento infantile …

in senso più generale, ed anche io lo penso e lo dico da anni, dobbiamo darci tutti una regolata … continuiamo a sprecare, di tutto e di più e questa è la prima cosa che dovremmo davvero stoppare subito.
Mille imballi che sono solo rifiuti andrebbero eliminati … facciamo l'esempio delle bottiglie di acqua: perchè fino a qualche hanno fà il vetro veniva ritirato e riutilizzato e oggi non più ?
… e se l'acqua fosse meno contaminata, magari potremmo ritornare a bere quella del rubinetto …
Perchè devo avere mille scatole una dentro l'altra per un oggetto (magari inutile e superfluo) che non ha neppure bisogno di imballo ?
A volte penso, che questa crisi economica mondiale, è una mano santa … impareremo tutti, volenti o no, a fare a meno dell'inutile e a misurare l'indispensabile …
Fine dei super, iper, mega negozi … quel che serve davvero è la parsimonia … la misura del buon senso …
In questo meraviglioso pianeta, che ci ospita, c'è abbondanza per tutti e per molti di più … a patto che ritroviamo (se mai lo abbiamo avuto) il senso della Vita.
Questa non è utopia … lo è solo se continuamo a fare differenze tra gli umani.
E poichè non vi è motivo alcuno (se non mentale ed egoistico) di perpetuare differenze … continuo a sperare che ce la faremo !
Non ho la più pallida idea del motivo della mia esistenza terrena in questa epoca … e neppure mi interessa saperlo … quel che sò, però, dal profondo del cuore, è che siamo tutti fratelli (e non in senso religioso) senza superiori o sottomessi … e quello che c'è, è di tutti … nessuno escluso !

Spero che chi ha di più, lo restituisca, poichè non gli appartiene… :cor:
[/quote1325772544]

si prixi, come sempre tutto si riconduce a noi… infatti direi che ognuno con la sua vita può dare una mano
nella direzione che vuole. Quindi inizia ad importare relativamente che ci vogliano morti o vivi, belli o brutti, inquinati o puliti… ognuno deve crescere, e i problemi sono un bel modo per cambiare la propria vita… come anche tu dicevi. Già fare qualche passo in avanti (e non indietro) in questa vita è per ognuno un traguardo e per il mondo una piccola speranza.
Esempio: nel mio paese sardo Sorso ho scoperto felicemente l'apertura di una botteghina biologica-vegana
che mi ha quasi commosso. Una ragazza intraprendente ci prova e spero verrà premiata nello sforzo di insegnare a persone educate in tutt'altro modo cose che i vecchi in fondo sapevano già (discorso carne relativamente a parte): siamo quel che mangiamo..e mi sa anche quel che buttiamo-ricicliamo.
E il bello è che nello stesso paese c'è un'attività di riciclaggio ben più efficace (porta a porta) di Bologna dove per la plastica e l'organico devi vivere fuori dalle mura, altrimenti trovi solo vetro carta…

piccole comunità salveranno il pianeta, che si formeranno anche all'interno delle stesse città da cui abbiamo preso e prendiamo molto, certo, ma che iniziano a rivelarsi per quel che sono: dispendisi centri commerciali/prigioni-alcoliche/ macrocefale piene di bei libri e impossibili relazioni.

:bay: