Rispondi a: SALVIAMO IL NOSTRO PIANETA

Home Forum PIANETA TERRA SALVIAMO IL NOSTRO PIANETA Rispondi a: SALVIAMO IL NOSTRO PIANETA

#92095

Anonimo

[quote1325916224=pasgal]
[quote1325882097=Pier72Mars]
L'uomo è capace di grandissime cose, nel bene e nel male,
Si potrebbero sfruttare, nel senso + amorevole e benovolo possibile, gli angoli + ostici del pianeta e renderli vivibili.
Chiaramente dopo aver cambiato completamente stile di vita in favore di Gaia e aver ridato equilibrio.
[/quote1325882097]

Confermo quanto ho detto alcuni messaggi prima, senza offesa (ti voglio bene): non hai capito nulla.

E' proprio il modificare la terra e rendere vivibili spazi non vivibili che genera il nostro problema.

Non capisco nemmeno perchè continuo a dirlo. E' come dire ad uno di alzare la luminosità al massimo in una stanza per cercare di farla vedere ad un cieco.

Guarda il film sopra Pier, guardalo tutto, per un 70% hanno capito, quindi non del tutto.

[/quote1325916224]

Scusa Pas, io non mi offendo, però secondo me tu hai un concetto troppo pessimista e troppo estremista.
Anche se secondo te continuo a non capire, il concetto di fondo è l'aumento esponenziale della popolazoipne con conseguente distruzione di Gaia per sfruttamento.
Allora, io per sfruttamento intendo sfruttare quello che la natura mette a disposizione, come acqua sole e vento, e non mi pare che così si danneggi la Terra.
I deserti possono essere sfruttati, il come si può sempre vedere.
Il problema è che noi uomini abbiamo grosse potenzialità e capacità, però le usiamo per sfruttare in senso negativo e per il nostro tornaconto, come se fossimo soli e le risorse illimitate.
Il discorso è come su tutte le grandi scoperte, che li faceva le pensava a fin di bene, poi l'uomo le ha usate per altri scopi.
Quindi basta saper usare tutto ciò di buono che abbiamo per il bene comune, le cose così cambierebbero senza dover aspettare un reset o una catastrofe che ci riporti all'età della pietra.

P.S. ve diamo se adesso mi ridic che non c'ho capito niente…… io sò de coccio