Rispondi a: NEL GIORNO DEL SIGNORE….

Home Forum PIANETA TERRA NEL GIORNO DEL SIGNORE…. Rispondi a: NEL GIORNO DEL SIGNORE….

#92840
InneresAuge
InneresAuge
Partecipante

[quote1330460024=prixi]
[quote1330441914=InneresAuge]
Io sinceramente tutto questo amore non lo vedo. Ne' nell'uomo ne' nella natura e nemmeno nell'universo.
[/quote1330441914]
vederlo in ogni cosa, è una conseguenza, dopo averlo percepito e non attraverso i sensi … come? una botta di c… fortuna … qualcosa che capita …
[quote1330441914=InneresAuge]
Non è che siamo stati noi a creare il “Dio”, in tantissime forme, “Amore”?
[/quote1330441914]
se è un pensiero, allora sicuramente è un'invenzione .. se è una percezione sottile, allora sai che non hai inventato nulla
[/quote1330460024]
Le nostre percezioni sono molto influenzabili dall'emozioni, pensieri etc di un momento (e io conosco bene questa cosa perché sono piuttosto emotivo). Spero di capire meglio cosa intendi… e magari di sperimentarlo.
[quote1330460024=prixi]
[quote1330441914=InneresAuge]
Vedo forze che si scontrano, cicli creativi e distruttivi… tutta la nostra dimensione sembra bi-polare.
[/quote1330441914]
la nostra dimensione mentale [u]è bi-polare [/u] .. e finchè filtri attraverso questa, tutto è scontro, cicli creativi e distruttivi …
ma esiste una percezione differente da quella mentale … dove comprendi che tutto ha una funzione, dove ogni ciclo è la continuazione di quello precedente e l'apparente distruzione è prefazione (la condizione sine qua non) per la creazione ulteriore ed accresciuta (come un albero che in inverno sembra morto, ma in realtà cresce e rigermoglia ad ogni ciclo)
[/quote1330460024]
Vero, verissimo… ma perché negare la bipolarità? Da un lato riconosci la creazione e la distruzione, però poi chiudiamo gli occhi sull'amore e poi sul dolore che genera? Non mi sembra affatto un filtro mentale, ma una constatazione di queste forze in campo.
[quote1330460024=prixi]
[quote1330441914=InneresAuge]
Invece leggo, dell'uno che sarebbe al di sopra del bene e del male… ma di amore… (quindi un controsenso, vista la sua manifestazione materiale).
[/quote1330441914]
infatti l'Uno comprende bene e male (attribuzione esclusivamente mentale) a chiudere il cerchio (dello yin e yang) dove tutto è compreso e trasceso .. per questo è amore

[/quote1330460024]
Ed è qui che non vedo Amore. L'Amore non lo vedo nell'odio delle guerre ad esempio… Se l'Amore dovesse includere tutto, si annullerebbe il significato dell'Amore… a mio modo di vedere…
Forse lo chiamerei “assoluto”… Ma non “Amore”…
Credi che l'odio, il male, il dolore, siano una forma di “sberla” provvisoria che ci serve per accrescere il nostro spirito o la nostra anima?
[quote1330460024=prixi][quote1330441914=InneresAuge]
Questa parola, Amore, la vedo sempre più svuotata di significato e di valore, usata con troppa leggerezza. L'Amore è un energia fortissima, non può essere ridotta a simbolo di qualcosa di “bello” ma distante e asciutto da chi si estranea dal mondo e diventa a tutti gli effetti neutrale tra le forze in campo (l'amore non può essere neutrale, penso).
[/quote1330441914]
abbiamo fatto a pezzi non solo le parole, ma noi stessi …
ci siamo divisi in compartimenti stagni , in nazioni, regioni, città, case, culture e religioni …
ci siamo lobotomizzati
ma quel che è peggio è che ci siamo divisi dalla fonte .. dal nostro essere interiore
se ri-prendiamo contatto con esso, se ci [u]comprendiamo[/u] … in un colpo solo Comprendiamo Tutto
[/quote1330460024]

Chissà… questa fonte è di sicuro infinitamente grande… però metto nel novero delle ipotesi che non sia senziente e non abbia “amore”… ma semplicemente esiste e genera gli universi seguendo vari cicli… (e in questo caso dopo la morte ci sarebbe l'oblio).

[quote1330460028=farfalla5][quote1330445050=InneresAuge]Io sinceramente tutto questo amore non lo vedo. Ne' nell'uomo ne' nella natura e nemmeno nell'universo.
Non è che siamo stati noi a creare il “Dio”, in tantissime forme, “Amore”?
Vedo forze che si scontrano, cicli creativi e distruttivi… tutta la nostra dimensione sembra bi-polare.
Invece leggo, dell'uno che sarebbe al di sopra del bene e del male… ma di amore… (quindi un controsenso, vista la sua manifestazione materiale).
Questa parola, Amore, la vedo sempre più svuotata di significato e di valore, usata con troppa leggerezza. L'Amore è un energia fortissima, non può essere ridotta a simbolo di qualcosa di “bello” ma distante e asciutto da chi si estranea dal mondo e diventa a tutti gli effetti neutrale tra le forze in campo (l'amore non può essere neutrale, penso).
[/quote1330445050]
Inneres, forse fai la confusione tra amore e sentimentalismo buonista che approva tutto indiscriminatamente così com'è. Non so come spiegarlo meglio, ma penso per esempio al concetto di Dharma, che tutto deve svolgersi in linea con le leggi della natura. Può apparire crudele la legge del più forte, ma è una legge degli animali. [/quote1330460028]
La legge della natura infatti non prevede la conoscenza del bene e del male… Seguono solo l'istinto di sopravvivenza, che spesso diviene complesso e “sociale”. Non c'è amore o odio volontario e intenzionale. Piuttosto c'è gioia e dolore che non puoi non riscontrare anche negli animali.

[quote1330460028=farfalla5]La nostra legge, degli umani la stiamo scoprendo ora strada faccendo, non possiamo capirlo fino in fondo perchè non abbiamo l' ottica giusta per vederla tutta, in tutte le sue sfumature. Tu ti basi su questa vita, sui fatti che conosci…ma la tua esistenza è infinita, la tua è una vecchia anima che sta in questo momento rinchiusa in questo veicolo, il corpo.
L' Amore credo sia quel tutto che fa accadere le cose, e non ha niente a che vedere con i sentimenti.
[/quote1330460028]
Infatti non parlavo di sentimento in senso stretto… anche se non puoi negare che il suo significato più autentico non può che essere di “parte”, un energia di sicuro non distruttiva…
http://www.treccani.it/vocabolario/amore/


Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
- Franco Battiato