Rispondi a: Conseguenze dello scioglimento dei ghiacci

Home Forum PIANETA TERRA Conseguenze dello scioglimento dei ghiacci Rispondi a: Conseguenze dello scioglimento dei ghiacci

#93422

Anonimo

[quote1341334221=giovanni]
Sono Cosciente, di giocarmi molto contro la falsità degli dèi, per l’unione di tutte le Anime del Mondo Figli di nostro Signore Gesù Cristo L’Iddio Uno L’Unico L’Eterno.

In nomen Pater, in nomen Mater, in nomen Filius et nomen Spiritu Sancti, amen.

Gli dèi, in quanto tali sono un falso storico colossale universale che va a danno della intera Umanità.

La definizione di dèi è alquanto astratta fuorviante e dannosa per la intera Umanità.

Gli dèi, falsamente ed erroneamente definiti tali, erano solo presunti dèi, idealizzazioni di forze naturali [/quote1341334221]
Esatto, gli dèi adorati dall'umanità sono [u]falsi[/u]. Non c'è [u]nemmeno uno[/u] autentico.

«Non imitate la condotta delle genti
e non abbiate paura dei segni del cielo
,
perché le genti hanno paura di essi.
Poiché ciò che è il terrore dei popoli è un nulla,
non è che un legno tagliato nel bosco,
opera delle mani di chi lavora con l'ascia.
È ornato di argento e di oro,
è fissato con chiodi e con martelli,
perché non si muova.
Gli idoli sono come uno spauracchio
in un campo di cocòmeri,
non sanno parlare,
bisogna portarli, perché non camminano.
Non temeteli, perché non fanno alcun male,
come non è loro potere fare il bene
».
Sono allo stesso tempo stolti e testardi;
vana la loro dottrina, come un legno.
Argento battuto e laminato portato da Tarsìs
e oro di Ofir,
lavoro di artista e di mano di orafo,
di porpora e di scarlatto è la loro veste:
tutti lavori di abili artisti.
Direte loro:
«Gli dèi che non hanno fatto il cielo e la terra
scompariranno dalla terra e sotto il cielo
».
Essi sono vanità, opere ridicole;
al tempo del loro castigo periranno.
I pastori sono diventati insensati, per questo
non hanno avuto successo,
anzi è disperso tutto il loro gregge. [color=#44dd99]Geremia – X[/color]

[quote1341334221=giovanni]
e non dèi veri e propri quali entità Deiste Divinità Spirituali incorporee.[/quote1341334221]
[color=#0077ff]Quelli veri comunque sono da ridimensionare[/color]: “Due passeri non si vendono forse per un asse? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza [che] il Padre vostro [lo sappia]” (Mt 10,29).

In passato l’errata traduzione “senza il volere del Padre vostro”, ha causato la nefasta credenza di un Dio la cui volontà coincide con ogni aspetto dell’esistenza (“Non cade foglia che Dio non voglia”) ritenendolo così il primo responsabile dei mali che affliggono l’umanità. Che non si tratti della volontà, bensì della conoscenza del Padre viene confermato dalla versione di Luca dove si legge: “Cinque passeri non si vendono forse per due assi? Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio” (Lc 12,6). Anche la traduzione latina detta Vulgata traduceva correttamente (“sine Patre vestro”) e così fa la Bible de Jérusalem (“à l’insu de votre Père”). Ebook: http://www.studibiblici.it/appunti/Non%20sono%20venuto%20a%20portare%20la%20pace%20ma%20la%20spada.pdf