Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#93805
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1347740084=Richard]

Ho visto l’intervista di Keshe dall’inizio alla fine e purtroppo devo dire che il mio entusiasmo iniziale è venuto drasticamente meno.

La cosa che maggiormente mi ha colpito e da cui ho cominciato a dubitare seriamente riguardo all’identità e alle reali intenzioni di Keshe è il fatto che, alla fine dell’intervista lui dichiari di appartenere alla “Casa della Giustizia Universale di Israele” che è in sostanza la centrale operativa della religione Bahá’í.

La religione Bahá’í propugna apertamente l’instaurazione di un Nuovo Ordine Mondiale fin dalla sua fondazione risalente al 1860:
http://www.bahaimilano.it/ibahai/pag73.htm

Ciao e benvenuto
Questo mi era sfuggito e non mi sento di recepirla automaticamente come una cosa negativa
è la stessa fede di cui parla Powell, nonostante le opinioni o le voci di questo o quello..

[/quote1347740084]

Per i bahá’í il termine “nuovo ordine mondiale” ha un significato speciale e ben preciso. Più di 100 anni fa Bahá’u’lláh coniava questa espressione per definire una futura sequenza di enormi cambiamenti nella vita politica, sociale e religiosa del mondo. “Si possono già scorgere i segni di imminente agitazione e di caos, dato che l’Ordine prevalente appare deplorevolmente difettoso.”- ha scritto -“Presto il presente Ordine sarà chiuso e uno nuovo sarà aperto in sua vece.”

I bahá’í sanno che i cambiamenti repentini e le grandi trasformazioni cui abbiamo assistito nel corso di questo secolo, e che continuiamo a vedere, sono iniziati con la venuta di un nuovo Messaggero di Dio e influenzati dalla luce dirompente di una nuova Rivelazione. Il che può sembrare un incredibile atto di fede: eppure, se Dio esiste e il Suo Portavoce ha camminato per le vie del mondo un secolo fa, è ovvio che l’effetto si sia esteso ben oltre l’orizzonte della Sua immediata presenza.

Così, per i bahá’í, l’idea di un nuovo ordine mondiale va al di là di una mera riorganizzazione politica, della proclamazione visionaria di alcuni leader mondiali o del costrutto legalistico di alcuni accademici. Invece è il “meraviglioso sistema” delineato da Bahá’u’lláh che rappresenta la piena realizzazione dei Suoi principi e dei Suoi insegnamenti. Il nuovo ordine mondiale, come la stessa Fede, copre l’intera gamma di attività umane, dal campo sociale e politico alle relazioni quotidiane della nostra vita culturale, spirituale, economica e comunitaria.

È questa l’ampia visione per la quale i bahá’í lavorano e che ritengono imminente. Essenzialmente è la realizzazione della visione, descritta da Isaia nella Bibbia, del tempo in cui le nazioni “trasformeranno le spade in aratri e le lance in falci… e non conosceranno più guerre”. È ciò per cui i Cristiani hanno pregato per secoli recitando il Padre Nostro, testimoniando la venuta del Regno di Dio sulla terra: “Sia fatta la Tua volontà così in cielo come in terra.”

..
Il nuovo ordine mondiale potrà essere costruito solo basandosi sulla profonda comprensione della realtà spirituale dell’umanità, una realtà che è l’essenza del nostro essere.

É il mondo spirituale la fonte di quelle qualità umane che danno vita ad unità ed armonia, che portano ad una visione interiore e alla comprensione, e che rendono possibili imprese basate sulla collaborazione. Queste qualità sono amore, coraggio, intuizione, abnegazione e umiltà. Queste qualità, di natura essenzialmente spirituale, costituiscono le fondamenta invisibili ma essenziali della società umana.

http://www.bahai.com/ibahai/pag73.htm