Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#93846

giorgi
Partecipante

Questa nuova energia è già in uso da un'infinità di anni dagli extra terrestri,

che l'uomo della terra sia arrivato a scoprire questa tecnologia o che gli è stata suggerita dagli illuminati non cambia nulla, e dato che siamo in molti alla conoscenza di questo non penso che la accantoneranno, poi i nostri figli mica vogliono tornare ai tempi della pietra, per il fatto che le materie prime si stanno esaurendo, questa è una tecnologia che non inquina anche se viene dagli illuminati a noi cosa interessa, questa tecnologia ci toglie tutto l'inquinamento oppure vogliamo stare qui ancora ad inquinare?

È probabile che rimanga accantonata anche per qualche anno ma come sappiamo le materie prime stanno per prosciugarsi quindi saremo costretti un domani non molto lontano a farne uso.

Il problema di oggi; se dovessero mettere subito in opera creerebbero un sacco di problemi perché dovrebbero chiudere tutti gli ospedali di questa terra, perché quella tecnologia ha anche il modo di riequilibrare il in nostro corpo ed una volta riequilibrato la malattia svanisce. Quindi solo in questo settore si azzererebbero in ogni nazione milioni e milioni di persone, dai medici agli infermieri, per lasciare quel minimo di medici ed aiutanti addetti per questo lavoro, con macchinari appositi che dovranno costruire.

L'altro settore è quello di chiudere tutte le pompe di benzina di tutto il mondo, e chiudendo tutti i cantieri di produzione di petrolio, ed anche qui si parla di milioni di persone di ogni nazione.

L'ente ENEL sparisce completamente ed anche qui milioni di persone a casa.

Le industrie automobilistiche queste non avranno problemi, avranno sostegno dallo stato e metteranno le loro aziende predisposte per la produzione dei nuovi modelli.

Mentre i potenti che oggi giorno vivono di tutto questo non penso che ne saranno fieri, e dato che anche questi manovrano il potere certamente si daranno da fare per avere come al solito i loro profitti.

Poi la tassa governativa che il governo ricava sul carburante dovrà metterla da qualche altra parte, perché se gli manca questa fonte altro che crisi finanziaria.

E il caos che potrebbe avvenire per tutti coloro che restano senza lavoro chi poi pensa a loro, già giorno dopo giorno sono in aumento i disoccupati.

Ritornando al discorso di prima non è che con questa tecnologia siamo in pericolo di una guerra mondiale o distruttiva, perché in altri mondi che già da molto tempo la usano questi stanno ancora oggi usandola senza che vi sia stato la distruzione.

Quindi prima o poi saremo costretti ad avere questa tecnologia, ma prima di questo dovranno vedersela tra di loro i governi perché devono sapere anche come risolvere il problema della disoccupazione e fino che non la risolvono staranno li a guardare fino che il filo si spezza.

Se vogliono mettere le cose al posto il sistema c'è, basta che chiedono a quei mondi progrediti nel chiedergli:

come fate voi a vivere in pace, con la vostra tecnologia avanzata?

Certamente una risposta la danno, quindi questo è un motivo che se vogliono l'ordine è possibile ottenere.

Ma poi come ci comportiamo noi?

Accettiamo tutto questo o ci mettiamo a contestare ogni cosa? Perché diciamo che non è democratico senza la nostra approvazione, a me sembra che oltre di cambiare i corrotti che ci governano sono da cambiare anche le nostre idee che fino ad oggi ci hanno messo nelle testa.