Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#93927
prixi
prixi
Amministratore del forum

[quote1348348769=Geppo_il_Folle]
Caro Prixi
GRAZIE del tono con cui ti rivolgi a me.
Bastava quello per capire che la tua intenzione era quella di dialogare e non di generare inutili conflitti.

E grazie per avere compreso che la mia è una posizione di cautela e non di condanna definitiva.
Non hai bisogno di scusarti della richiesta di un chiarimento.
In un dialogo quando qualcosa non è chiaro si chiede perlappunto un chiarimento.
Scusami tu adesso per questo super-bisticcio di parole.

[quote1348345581=prixi]

Quello che non ho invece capito è:

in sostanza, tu cosa suggeriresti di fare ?

[/quote1348345581]

Quello che suggerisco di fare è di non farsi travolgere da un cieco entusiasmo dato che su questa storia ci sono ancora diversi e importanti punti oscuri.

[quote1348345581=prixi]
andrebbe censurata la diffusione delle notizie che riguardano la fondazione ?
o che altro ?
[/quote1348345581]

Neanche per sogno, la censura è un atto di violenza che non porta mai nulla di buono.

Quello che, secondo me, andrebbe fatto è tenere gli occhi e le orecchie bene aperte, indagare a fondo per capire se e quali sono le relazioni tra il vertice della religione Bahai con l'elite del NWO, incalzare Keshe su questo punto e di chiedergli se si rende conto che l'ONU è di fatto in mano ad un branco di psico-patici criminali e non sarà certo la donazione di metà della sua fondazione a fargli cambiare natura e orientamento morale.

Infine gli chiederei se si rende conto che con questo annuncio di fatto ha firmato la sua condanna a morte dato che se Keshe muore domani, e Dio non voglia che accada, il NWO che controlla l'ONU oggi si ritroverebbe a disporre della sua tecnologia già dopodomani.

Più che censurare io parlerei di smettere di fare una acritica propaganda per qualcosa che, alla fine dei conti, potrebbe anche far parte di un piano di più largo respiro il cui fine non è affatto quello di generare un cambiamento positivo.

E questa io non la chiamo paranoia ma concreto realismo.

Non vorrei offendere i sentimenti religiosi di nessuno ma se guardiamo alla storia recente scopriamo che uno dei leader di una delle più importanti e diffuse religioni sul pianeta ha intrattenuto per decenni rapporti con la CIA.

Mi riferisco al Dalai Lama, vincitore del Premio Nobel per la Pace.
Anche quest'uomo parlava di pace, di amore e di fratellanza ma poi praticava ben altro.

E questo dovrebbe farci riflettere e farci stare molto in guardia.

Tutto qui.

[/quote1348348769]

Grazie a te per il tuo cortese chiarimento Geppo

Per quello che ho personalmente interpretato , credo che allora siamo tutti (tutti quelli che hanno partecipato a questa discussione fin qui) sulla stessa linea di pensiero, perchè è abitudine e tradizione di questo forum essere cauti …e non solo su queste tematiche.

L'entusiasmo per una possibilità che si prospetta, e che molti di noi ritengono auspicabile, in genere non ci accieca e non abbassiamo la guardia
… al contrario, si discute e ci si confronta proprio per evitare di cadere in inganno nel limite del possibile.

Poi ognuno ha il proprio modo di esprimersi .. e qualche volta può essere frainteso … ed è quello che credo sia accaduto in queste ore in questo topic

Perciò suggerirei di rasserenarci e di proseguire uniti nelle ricerca di notizie importanti in merito

:fri:


"Il cuore è la luce di questo mondo.
Non coprirlo con la tua mente."

(Mooji - Monte Sahaja 2015)