Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#94103
Richard
Richard
Amministratore del forum

Sembra che il vento sulla questione nucleare iraniana stia cambiando decisamente.

Dopo mesi e mesi di tamburi di guerra, che sembravano voler obbligare gli Stati Uniti a cadere a tutti i costi nella trappola di un attacco militare all'Iran, da Israele arrivano segnali più tranquillizzanti.

Pochi giorni fa il governo israeliano ha riconosciuto, tramite i media nazionali, che gli iraniani stanno effettivamente destinando almeno un terzo dell'uranio arricchito per l'utilizzo di tipo medico. A sua volta – hanno ammesso – non esiste conferma che la fatidica soglia del 20% di arricchimento, che separa l'uso pacifico da quello potenzialmente bellico, sia stata effettivamente superata.
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4105

http://www.iconicon.it/blog/2012/08/m-t-keshe-perche-non-vi-sara-una-guerra-nucleare/
Keshe:

Questo reattore nucleare dell’Università di Teheran ha la capacità di produrre gli isotopi a basso ad alto livello di qualità dei materiali nucleari necessari al giorno d’oggi nel settore medico del sistema sanitario di tutte le nazioni.

Questo settore dell’industria radiazioni sulla salute varrà circa 12 miliardi di euro nei prossimi anni.

Quello che è successo negli ultimi anni è che la centrale nucleare che è il sistema parallelo al reattore di ricerca nucleare iraniano, ed è stato il principale produttore di questi isotopi per anni, che era basato in Canada e impiegava migliaia di scienziati e lavoratori generando miliardi di dollari di entrate per il Canada per anni, nel recente passato si è guastato e non può produrre e rispondere alla domanda mondiale di isotopi per il settore medicale.

Quindi questo ha dato una possibilità senza precedenti all’Iran di riempire questo vuoto generato nel mercato per caso nel mondo occidentale riguardo alla fornitura di isotopi medici nucleari e questo è un materiale per salvare la vita di migliaia di persone in tutto il mondo giacché senza questi isotopi la scansione cerebrale, la MRI e altre procedure mediche non intrusive non possono essere effettuate.

Mi chiedo a quanti cittadini britannici, americani, francesi e altro viene detto ogni giorno che grazie all’Iran è possibile oggi salvare la loro vita e quella dei loro figli.
..