Rispondi a: AEREO SCOMPARSO

Home Forum MISTERI AEREO SCOMPARSO Rispondi a: AEREO SCOMPARSO

#9416

marì
Bloccato

2009-06-03 16:59
DISASTRO AEREO: LE MONDE IPOTIZZA ESPLOSIONE

PARIGI – La grande dispersione dei rottami scoperti lascia pensare che l'Airbus A330 – in volo lunedì da Rio de Janeiro a Parigi – sia esploso ad alta quota. E' quanto scrive il quotidiano Le Monde, citando 'specialisti della compagnia' Air France. Le Monde ricorda che i rottami sarebbero stati localizzati su due zone, distanti 60 chilometri l'una dall'altra, situate ad est del luogo da dove l'Airbus ha trasmesso i suoi ultimi messaggi automatici. Il quotidiano osserva che “tuttavia la pista di un attentato non è al momento presa in considerazione dalle autorità francesi, non c'é stata alcuna rivendicazione e il Brasile non é una destinazione sensibile”.

RIO DE JANEIRO – Un aereo radar brasiliano ha scoperto altre quattro concentrazioni di frammenti dell'Airbus della Air France scomparso due giorni fa. I nuovi rottami sono disseminati in un raggio di cinque chilometri. Lo ha annunciato in televisione il colonnello Jorge Amaral, portavoce dell' Forza aerea brasiliana (Fab). L'oggetto più grande individuato dall'aereo radar ha circa 7 metri di diametro ma non è stato ancora non identificato esattamente. Ci sono anche una decina di oggetti metallici ed una macchia di carburante sull'acqua lunga circa 20 chilometri.

La scoperta è stata fatta grazie ad un potentissimo radar di produzione svedese installato a bordo di un Embraer R-99 della Fab, ma il bireattore brasiliano è troppo veloce per consentire un'adeguata identificazione visiva degli oggetti. Sulla zona stanno convergendo i C-130 della Fab, capaci di abbassarsi a pelo dell'acqua a velocità molto basse. Anche le navi della Marina militare brasiliana si sono orientate sul nuovo ritrovamento, ma le condizioni meteorologiche nella zona sono peggiorate e le unità militari non arriveranno prima di domani.

BEA NON OTTIMISTA SU RECUPERO SCATOLE NERE
Il Bea (Ufficio delle indagini e delle analisi per la sicurezza civile), non è di un “ottimismo totale” sulla possibilità di ritrovare le scatole nere dell' Airbus A330, scomparso lunedì scorso in volo da Rio de Janeiro a Parigi. Lo ha detto il direttore del Bea, Paul-Louis Arslanian, in una conferenza stampa a Parigi. Secondo Arslanian le scatole nere dell' A330 si trovano probabilmente un un luogo “profondo e montagnoso” nell'Oceano Atlantico. La Bea ha comunque sottolineato che le scatole nere non sono l'unico strumento d'indagine sulla fine del volo Rio de Janeiro-Parigi.

L'azienda francese Acsa, specialista nella localizzazione di oggetti sottomarini grazie alla tecnologia Gps, si e' comunque detta pronta a intervenire su richiesta del Bea (Ufficio delle indagini e delle analisi per la sicurezza civile), per partecipare alle ricerche della scatola nera.

Confermato intanto dallo Stato maggiore delle forze armate francesi che i resti trovati nell'Atlantico sono dell'Airbus A330 di Air France scomparso dai radar lunedì scorso con 228 passeggeri a bordo.

“Anche se resta da ottenere la conferma formale il dubbio non sussiste”, ha detto il capitano di vascello Christophe Prazuck dello stato maggiore francese. Un aereo francese per la ricognizione marittima, Atlantique 2, ha sorvolato nelle ultime ore la zona dove l'aeronautica brasiliana ha individuato ieri i resti dell'Airbis A330 di Air France, a un migliaio di chilometri dalla costa brasiliana e a circa 2000 chilometri da quella senegalese. Ieri sera, il ministro della Difesa brasiliano, Nelson Jobim, aveva già affermato di non avere “alcun dubbio” che i resti trovati appartenessero al velivolo scomparso dai cieli mentre sorvolava l'Atlantico lunedì scorso, con 228 passeggeri a bordo. Altri voli militari francesi sono previsti per oggi sulla zona, tra cui quello di un aereo-radar che effettuerà una “cartografia” dei resti per tentare di determinare il luogo dell'incidente e quindi permettere il recupero della scatola nera, ha precisato ancora Prazuck. La cartografia verrà completata da un Falcon 50 che decollerà da Natal, in Brasile, e da un altro volo dell'Atlantique 2. Oggi sarà “una giornata di transizione”, ha detto ancora il comandante francese spiegando che “si passerà da un'operazione aerea che copre una vasta zona a un'operazione navale che interesserà un'area più ristretta”.

BRASILE: TRE GIORNI DI LUTTO
BRASILIA – Il Brasile ha decretato tre giorni di lutto nazionale in omaggio alle 228 vittime dell'incidente aereo all'Airbus A330 dell'Air France che si è inabissato nell'Oceano Atlantico nella notte tra domenica e lunedì. Il ministro della Difesa brasiliano, Nelson Jobim, ha assicurato che i rottami trovati all'alba a oltre 1000 km dalla costa brasiliana in alto mare sono “senza alcun dubbio” quelli dell'Airbus dell'Air France con 228 persone a bordo, in volo da rio a Parigi. I 216 passeggeri del volo AF 447 erano di 32 nazionalità diverse, fra cui 61 francesi, 59 brasiliani, 26 tedeschi, 10 italiani. Dei 12 membri d'equipaggio 11 erano francesi e 1 brasiliano, secondo una lista diffusa dall'Air France.
http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_985861341.html

ritrovati nuovi resti del velivolo a 90 km a sud dalla zona in cui erano stati trovati i primi
[size=20]«L'Airbus è esploso in volo»
Le Monde: specialisti di Air France sostengono che l'aereo è esploso ad alta quota. Ma non sarebbe un attentato

il resto dell'articolo e' qui:
http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_03/aereo_disastro_brasile_048be100-5013-11de-84e5-00144f02aabc.shtml

:ummmmm: