Rispondi a: AEREO SCOMPARSO

Home Forum MISTERI AEREO SCOMPARSO Rispondi a: AEREO SCOMPARSO

#9426

marì
Bloccato

si riapre il giallo dell'aereo scomparso
[size=18]Marina brasiliana: resti non identificabili
I rottami trovati nell'Atlantico forse non sono dell'Airbus A330. Un generale dell'Aeronautica: «Pezzi di una nave»

MILANO – La Marina brasiliana riapre il giallo dell'Airbus precipitato nell'Atlantico lunedì, sostenendo che i resti trovati nell'oceano non sono identificabili. E secondo un responsabile dell'aviazione si tratta probabilmente di pezzi di una nave.

«PEZZI DI UNA NAVE» – «Al momento non abbiamo recuperato nessun materiale dell'aereo» spiega il generale Ramon Borges Cardoso, direttore del dipartimento di controllo dello spazio aereo dell'Aeronautica brasiliana. Cardoso ha precisato che i rottami recuperati finora – incluso un pezzo di sostegno che si supponeva fosse parte della stiva dell'Airbus – appartengono probabilmente a una nave. Cardoso ha aggiunto che anche la macchia d'olio estesa per circa 20 chilometri in mare non può appartenere all'aereo, «che ha una capacità massima di 50 litri per ciascun motore», una quantità minima rispetto all'estensione della chiazza.

MARINA: RESTI NON IDENTIFICATI
– Anche la Marina brasiliana ha espresso dubbi sul materiale trovato in mare: nessuna caratteristica conferma che si tratti di pezzi dell'Airbus. I militari confidavano di poter trovare per lo meno un pezzo dell'aereo, o altri materiali, con il numero d'identificazione del velivolo precipitato. «Ma il personale della Marina che è in contatto con la nave “Constitucao” che ha raccolto tali materiali ha riferito che per verificare tale fatto è necessario realizzare delle perizie tecniche» ha rilevato la stessa Marina al sito Folha online. Mercoledì il governo brasiliano e lo Stato maggiore delle forze armate francesi avevano reso noto che i resti trovati nell'oceano erano senza dubbio dell'Airbus A330.

APERTE TUTTE LE POSSIBILITÀ
– Il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner, incontrando alcuni dei familiari delle 228 persone a bordo, ha sottolineato che «per ora non c'è alcuna spiegazione» e che «non sta nascondendo» informazioni sulla tragedia. «Non stiamo nascondendo nulla e non avremmo alcuna ragione per farlo» ha detto Kouchner, precisando che «tutte le possibilità sono al vaglio». Alla domanda sulla possibilità di un attentato, il ministro ha sottolineato che gli esperti non hanno trovato prove al riguardo. «Ma non la escludiamo – ha puntualizzato Kouchner -. Tutti insieme cercheremo di trovare quanto prima una spiegazione».

05 giugno 2009
http://www.corriere.it/cronache/09_giugno_05/airbus_resti_non_identificabili_marina_brasiliana_8b51b02e-519f-11de-b581-00144f02aabc.shtml

:eyebro: