Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#94314
camillo
camillo
Partecipante

21-12-2012
01:51
Mi si passi uno sfogo. 21-12-12

Molti che “per caso” leggono questa discussione, posta in questo angolino nascosto, penseranno che io mi diverta a fare il “profeta”.
Penseranno:” Si tratta di un caso evidente di megalomania, scava, scava alla fine dietro scopriremo un disturbato”.
Io NON mi sto divertendo, sto cercando di portare a termine il compito che mi è stato assegnato.
“Da chi ti è stato assegnato?” Direte voi.
La risposta è: “Dal mio MAESTRO, in due fasi: una esteriore anni 70 ed una interiore successiva.”
“Ah ecco!” Diranno in molti, “le voci… come Giovanna d'Arco, magari te le sei sognate.”
“In effetti la risposta è sì! Molte cose me le sono viste in sogno. Ma (risatina)… dipende da cos'è il sogno e a che livello si sogna.”
Voi direte: “Lo sapevo… lo sapevo… abbiamo un pazzo visionario e per di più un sognatore per sua stessa ammissione.”

“Ma questo Maestro chi sarebbe poi?”
“Non lo so, ma lo sospetto. Sono quasi certo che sia lo stesso che aveva Ighina.”

“Allora sei pazzo anche tu come lo era Ighina”.
“Forse, dipende dai punti di vista, sono un malato in mezzo ai sani? O un sano in mezzo ai malati?”

Ci puoi far vedere, sentire qualcosa?
“Beh… se scaricate dal mio sito didatticacomputer.it à sulla sezione filosofia personale, nel download il file denominato “Universo mentale” vi potrete fare un'idea un po' più precisa.” Se poi sempre lì scaricate il file “Esistono altre dimensioni?” capirete come sogno.

Almeno di una cosa dovete darmi atto: non mi nascondo dietro a nulla. Sono qui con il mio nome, do il mio sito esplicito. Sto mettendo in gioco la mia reputazione.
Mi assumo totalmente la responsabilità di ciò che affermo. Non sono ricco, il sito me lo pago e do tutto gratis, insegno gratis, quando curavo con l'agopuntura lo facevo gratis, insomma il possedere lo vedo come un mezzo per sopravvivere e NON come un fine. Non sto chiedendo nulla, non ho nulla da vendere. Che lo crediate o no, ci vuole coraggio! E ci vuole anche una certa dose di incoscienza, ricordate che le certezze assolute non hanno casa.

Inoltre, per motivi Karmici. ho una paura pazzesca di sbagliare, le informazioni che vi vado a dare, possono divenire pericolose in mano al non evoluto. Pertanto per il momento ho sospeso la pubblicazione dell'analisi del brevetto di Keshe. Non me ne vogliate ma quella tecnologia è MOLTO PERICOLOSA. (Informazione per il lato oscuro: non ho voluto conoscere l'artificio introdotto da Ighina nel suo apparato MaGrav. C'è la descrizione nel suo libro, ma Ighina non ha detto tutto. C'è un errore che io non l'ho voluto conoscere, per mia difesa personale. Ighina era assolutamente cosciente di essere spiato. Non so il funzionamento esatto dell'apparato Keshe. Pertanto ogni azione nei miei riguardi…)

La divulgazione della tecnologia va preceduta da un mare di informazioni, ci deve essere un'ampia chiarificazione. Bisogna istruire più gente possibile, prepararla alla pericolosità e alla meraviglia della nuova tecnologia.

Ho l'impressione che Keshe sia stato lasciato solo nel compito divulgativo.
Questo ruolo non gli si addice, come imbonitore vale poco. Le sue tre ultime uscite in Italia hanno creato più perplessità che altro. Chi lo ascolta rimane confuso. Mi fa ridere chi crede che Keshe sia un imbonitore che cerca di far soldi per quella via. Dopo qualche conferenza le sue assemblee sarebbero più vuote del deserto del Sahra.

Il punto è che, il compito di dare chiarezza non è il suo, dovrebbe essere il mio, ovviamente io sono una goccia e devo essere assieme a tanti altri. Credo che ci siano tanti aiutanti incarnati in questa meravigliosa epoca. Sono come cellule dormienti che dovrebbero essere risvegliate.
Oh voi che state dormendo! Cominciate a scuotervi! Siate pronti a scattare, nel momento della dimostrazione che renderà vero tutto quello che dice Keshe.

Se vi state chiedendo cosa credo di fare con questi scritti negletti in un forum perso tra i tanti, vi rispondo:
“Io faccio la mia parte, se ho ragione, il resto del lavoro lo farà un'incredibile e potentissima “forza” si chiama “Spirito”, almeno io la chiamo così. Se leggete “Il potere del silenzio” di Carlos Castaneda capirete di che cosa parlo.
Questo posso fare! Io non ho televisioni, non ho cassa di risonanza se non voi lettori e…lo SPIRITO,
Se sbaglio riceverò derisioni e sberleffi, sperando che non mi chiudano in… Per fortuna che i manicomi sono stati chiusi… certo, ci sono sempre le case di cura.

Voglio condividere con voi un sogno ricorrente in questi ultimi tempi. Forse questo vi farà capire come funziona.
Il mio santo preferito è S. Giovanni Bosco perché educava, e amava i ragazzi (ne condivido gli ideali con il mio Avatar, e il mio sito didatticacomputer.it). Fu lui a fondare gli oratori, a quei tempi tolsero dalla miseria migliaia di ragazzi. Volete sapere l'ultima? Anche Don Bosco era un sognatore. E' stato contrastato, ostacolato, ma non lo hanno mai rinchiuso in manicomio. Quindi, sono in buona compagnia.
Che volte farci… sono un visionario!

Ed ecco il sogno.
Assisto ad una scena del futuro, si tratta di una grande festa una celebrazione di una festività nel ricordo di una ricorrenza importante.
Vedo un uomo vestito elegantemente, si trova in piedi sopra un grande palco rosso. Stranamente vedo i suoi piedi; invece delle scarpe ha i sandali, questi sandali da frate contrastano con tutto il suo aspetto. Vedo che ad un certo punto abbraccia una persona vestita come il Dalai Lama. Vedo che dal volto dell'uomo con i sandali sgorgano lacrime.
La scena inquadra un'immensa folla, tutti sono in piedi con una candela accesa e guardano il cielo.
Tutti cantano una canzone in latino. La canzone la so, il mio Maestro me l'aveva indicata. E' in latino una lingua che non appartiene più a nessuno, quindi è di tutti. Si tratta del Veni Creator Spiritus. Vi metto le parole qui sotto.
Il fumo delle candele sale si riunisce, ora vedo che da tutta la Terra si alza un coro, miliardi di persone ringraziano uniti cantando. Mentre il fumo delle candele si riunisce, avvolge la Terra e forma un unico immenso cuore.

Vieni, o Spirito creatore,
visita l'anima dei tuoi fedeli,
ricolma di grazia divina
i cuori che hai creato.

Tu sei chiamato Consolatore,
dono di Dio altissimo,
fonte viva, fuoco, amore,
unzione santa e gioia di vita.

Tu dono perfetto e molteplice,
dito di Dio creatore,
solenne promessa del Padre,
per te fiorisce l'umana parola.

Con la tua luce illumina i sensi,
infondi l'amore nei nostri cuori,
le stanche membra del corpo ristora,
con il tuo forte ed eterno vigore.

Da noi respingi l'antico nemico
e senza indugio concedi la pace,
Cammina dinanzi al tuo popolo
affinché non perisca nel male.

Facci conoscere il Padre,
svelaci il mistero del Figlio
e del tuo coeterno Spirito,
fa che sempre in te noi crediamo.

Sia gloria a Dio Padre,
al Figlio, che è risorto dai morti
e allo Spirito Santo
per tutti i secoli.

Amen.