Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#94336
camillo
camillo
Partecipante

Caro pancia 37,
grazie per collaborazione.
La faccenda del 10% della popolazione la sapevo, essa riguarda però l'aspetto vibrazionale interiore. Tu dici se il 10% della popolazione si impegna nella vibrazione d'amore, l'amore diventa predominante. O.K. nulla da dire, se non che occorrerebbe che 800 milioni di persone lo facessero.
Non sarebbe impossibile teoricamente ma certamente… in così poco tempo è un'impresa enorme.

No caro pancia l'apertura del grande portale non ha di queste limitazioni.
Non pensare a qualcosa di eterico o filosofico o meditativo. Ti ricordo l'esempio della terra indurita dalla siccità, le tue proposte sarebbero come dire di far alzare un forte, fortissimo vendo che ari il suolo.
No! Mi spiace ma a questo punto serve un aratro con un trattore potente.

Chissà cosa pensate sia questa apertura, la credete un evento magico? Trascendente?
Invece l'apertura del portale deriva da qualcosa di assolutamente terreno, tangibile. Ormai sulla Terra nessuno può credere per fede. FATTI NON PAROLE.
Tieni presente che questo atteggiamento io stesso lo inculco in fisica, verifica, verifica.

L'apertura del portale coincide con l'avvento della tecnologia Keshe.
Se l'hai capita vedresti che è sconvolgente in due aspetti:
l'aspetto pratico che regala …Tutto o quasi quello che puoi immaginare;
l'aspetto teorico che entra nell'essenza della materia e fa comprendere che TUTTO è UNO.
Non ti sembra che questo sia molto più dell'aratro e trattore?

Mi raccomando! Seguimi pure ma NON creiamo un mito, sto andando ad intuizioni, sensazioni, NON ho nessuna verità in tasca.
Facciamo il punto della situazione, io ti dico le mie sensazioni.

Cerco di essere il più vero possibile.
– sento come se avessi sempre saputo dei 4 gas. Continuo ad arrovellarmi il cervello per capire chi me l'aveva detto, o dove l'avevo letto.
– ho la sensazione come di chi è stato paracadutato in una zona di guerra e si guarda intorno e non vede nessuno del suo gruppo, o ne vede pochi.
– insomma credevo di fare un lavoro di gruppo ma ho l'impressione che la spinta iniziale il fuoco d'innesco lo devo dare io.
– non c'è dubbio che ci sono tantissime, veramente tante anime che sono pronte a svegliarsi, sono come viaggiatori di un'astronave ibernati. Il primo che si sveglia accende gli apparati per risvegliare gli altri. Quando ci sarà la dimostrazione pubblica pratica da parte di Keshe, beh allora non servirà più cuore o fede, sarà evidente. Ci sarà un risveglio di fatto.

Allora basta aspettare, fra l'altro Keshe ormai sta scalpitando, e forse ha ragione. Ma non è così semplice.
Pensa allo sbarco di Normandia, sono sbarcati così semplicemente o c'è stata una preparazione strategica, azioni partigiane, paracadutamento di truppe nell'entroterra… insomma cerca di capire.

Qui alcune premesse sono state fatte, il sistema economico basato sul denaro e le banche sta in piedi con lo scotch.

Ma serviranno persone che abbiano il cuore aperto, vive che aiutino a creare gruppuscoli attivi, efficienti e ALTRUISTICI che si rimbocchino le mani al momento opportuno.
Queste persone non penseranno ad accumulare a ricevere, ma solo a dare, dare… prima il benessere dell'altro. Non occorre che siano asceti meditatoti o quello che vuoi tu.
Debbono semplicemente essere persone intelligenti preparate a capire che, appena ci sarà la prova tutto quello che diciamo è vero, quindi è anche vero che bisogna trasformarsi in altruisti.

Poi c'è certamente quello che dici tu, l'aspetto meditativo. Occorre aprire il cuore emozionale ed energetico. Ma se si spinge troppo nella direzione preghiera, meditazione, trascendenza.. si finisce col fare un buco nell'acqua. Vedi la religiosità l'abbiamo combattuta noi scienziati in questi ultimi anni. E abbiamo vinto. ora la religiosità sa di bigottismo, di ignoranza, di fanatismo. Ti assicuro che non tutti guardano con i tuoi occhi, sento molte vibrazioni sul chi vive.
Questo Camillo vien qua e vuole creare una setta religiosa. Certo dopo che Keshe avrà dato dimostrazione che non è così che è tutto incredibilmente vero, questi signori si ricrederanno, ma intanto non si procede.

– La situazione è un po' strana, insomma è come se ci fosse stata una variazione di programma, un anticipo della divulgazione da parte di Keshe, o peggio un ritardo di aiuto esterno da parte di chi doveva supportarlo e quindi anche il sottoscritto ha sbagliato.

I tempi sono stretti keshe, il cavallo scalpitante, è sempre più difficile da frenare. D'altra parte chi è stato scelto per guidare l'apertura ha il diritto di avere una sua libertà di manovra.
Comunque ci sono 3-4 mesi ancora spero, occorre rimboccarsi le mani e creare un supporto per poter affiancare la scoperta con qualcosa che faccia sciogliere la rigidità del cuore (o del ciacra relativo) vedremo.
Ciao